15esima tappa

Ivrea-Como, ancora montagne per il gruppo

15esima tappa
Carapaz in rosa
Carapaz in rosa

Dopo la vittoria di ieri di Carapaz, che si prende anche la maglia rosa, nella seconda tappa alpina, si disputa oggi la 15esima tappa del 102esimo Giro d’Italia, la Ivrea-Como di 232 chilometri.

Primi 160 chilometri completamente pianeggianti attraverso zone ad alta densità di popolazione. Dopo gli attraversamenti di Cantù e Erba si arriva a Pusiano e Asso. Discesa su Onno e lungo lago fino a Bellagio dove inizia la salita del Ghisallo.

Salita con pendenze fino al 14% su strada ampia con diversi tornanti.

La discesa, molto veloce, si svolge per lunghi rettilinei e si interrompe a Maglio, dove immediatamente dopo la svolta a destra inizia la salita della Colma di Sormano. Superata la Colma segue la discesa (in falsopiano nella prima parte, poi molto impegnativa con molti tornanti e carreggiata stretta) su Nesso, dove si riprende la strada costiera per raggiungere Como. Si affronta la dura salita verso Civiglio con pendenze praticamente sempre attorno al 10% (da segnalare un marcato restringimento della carreggiata in vetta alla salita) per ridiscendere e, riattraversando Como, giungere all’arrivo.