None

Dal Telegrafo a cima Carega ecco tutti i punti d'appoggio

LA MAPPA DEI RIFUGI. Il Cai si occupa solo del «Barana» e del «Fraccaroli», mentre gli altri sono tutti a gestione privata


Mete ideali per una camminata, offrono quasi tutti la possibilità di pernottamento, garantiscono ristorazione e alcuni vendono anche prodotti locali
Il rifugio «Fraccaroli», sotto la cima del Carega
Il rifugio «Fraccaroli», sotto la cima del Carega
Il rifugio «Fraccaroli», sotto la cima del Carega
Il rifugio «Fraccaroli», sotto la cima del Carega

Sono un riferimento per chi sale in montagna, anche solo per una passeggiata, sono punti di arrivo, di partenza, di sosta, di relax. Sono i rifugi del monte Baldo, della Lessinia e del Carega. Un patrimonio di grande valore che, sempre più, è gestito dai privati, visto che ormai quelli del Cai sulle nostre montagne sono soltanto due: il «Barana» al Telegrafo e il «Fraccaroli» sotto il Carega. Ecco l'elenco completo.
Rifugio Barana
Sorge a 2.147 metri di quota, a due passi da una delle più alte vette baldensi, il monte Maggiore o Telegrafo (2.200 metri) e sulla strada per la non lontana Cima Valdritta, che con i suoi 2.218 metri è il punto del Baldo più vicino al cielo. Frequentatissimo sia da chi proviene dal versante malcesinese e da quello atesino sia da chi transita lungo il sentiero delle creste, il «Barana» rappresenta, anche in virtù della presenza del vicino Telegrafo, una delle mète più consuete degli escursionisti veronesi. La gestione è affidata a Nirvano Arcangeli e Franca Bellabarba, il numero telefonico è 045/7731797.
Rifugio Fraccaroli
Anche se situato in territorio trentino, il «Fraccaroli» è, per i veronesi, il rifugio per eccellenza del Gruppo del Carega, così come il «Barana» lo è per il Baldo. Di proprietà della sezione del Cai «Cesare Battisti», sorge a 2.238 metri di quota a due passi dalla cima più elevata del gruppo nonché di tutte le Prealpi venete occidentali. E' gestito da Carlo, Francesca e Gianni Baschera. Telefono: 045/7050033.
Questi invece i principali rifugi privati.
MONTE BALDO
Rifugio Chierego
Si trova sulla cresta di Costabella, nel settore meridionale del monte Baldo, a 1.911 metri di quota. E' di proprietà della Comunità montana del Baldo. Offre sia pernottamento che ristoro. Il gestore è Massimo Bertoldi. Telefonare allo 0457732576 o al 348-8916235.
Rifugio Fiori del Baldo
Sorge a 1.850 metri di quota, nei pressi del monte Cornetto, a pochi passi dalla stazione a monte degli impianti di risalita di Costabella. E' gestito da Annamaria Montanari, in ciò aiutata dal marito Adriano Oliboni e dai figli. Dispone di 16 posti letto, il numero telefonico è 045/6862477.
Rifugio Novezzina
Importante punto nodale per tutti i sentieri del versante orientale del Baldo, il rifugio Novezzina è situato a 1.235 metri di quota lungo la Strada Graziani, poco prima del Caval di Novezza, valico automobilistico. Presso il rifugio, che offre possibilità sia di ristoro che di pernottamento, si possono acquistare anche i biglietti d'entrata all'adiacente Orto Botanico. Per le comitive è possibile prenotare al Ctg (045 6247065-8004592-6260228) una visita guidata.
GRUPPO DEL CAREGA
Rifugio Boschetto
Di proprietà privata, sorge a 1.151 metri di quota nei pressi del Lago Secco, lungo la rotabile fra quest'ultimo e il rifugio Revolto. E' gestito dalla famiglia Boschi, offre ottimo servizio di ristoro e 24 posti letto. Telefono 045/7847005.
Rifugio di Revolto
E' situato a 1.336 metri di quota in alta Val d'Illasi, al termine della rotabile proveniente da Giazza (8 chilometri) e che per chi proviene da Verona rappresenta il punto di partenza per quasi tutte le più importanti escursioni nel settore centrale del Carega. Di proprietà di Veneto Agricoltura, è gestito da Giorgio Annichini. Tel: 045/7847039.
Rifugio Passo Pertica
Di proprietà privata, per la sua strategica ubicazione e per l'indiscutibile notorietà di cui gode, il rifugio Pertica è uno dei più noti ed apprezzati (anche gastronomicamente) rifugi veronesi. Sorge infatti a 1.522 metri di quota presso il passo Pertica, splendida finestra naturale situata alla testata della Val di Ronchi (a nord-ovest) e della Val di Revolto (a sud) ai piedi del versante orientale di Cima Trappola e alla base della scogliera dolomitica della Costa Media. Frequentatissimo, specie nei giorni festivi, il Pertica è punto di partenza di due importanti percorsi attrezzati: il Sentiero «Angelo Poiesi» della sottosezione Cesare Battisti e la ben più breve ma più difficile ferrata «Biasin» alla Sengia di Pertica. Gestore Romeo Cappelletti, il telefono è 045/7847011.
Rifugio Pompeo Scalorbi
Di proprietà del Gao e dell'Ana di Verona, questo edificio si trova a 1.767 metri di quota nell'alto vallone di Campobrun, a poca distanza dal passo Pelagatta. Il rifugio è gestito dalla famiglia Faggioni, telefono 045/7847029.
MONTI LESSINI
Rifugio albergo Monti Lessini
Sorge a 1.220 metri a Sega di Ala (Trento), telefono 0464/671253 - 335/8299913. Per informazioni digitare: info@albergomontilessini.it
Rifugio Castelberto
Fedele ricostruzione di una ex caserma della prima guerra mondiale, sorge a 1.765 metri sulla punta terminale, verso nord, dell'altopiano lessinico, cioè sul Monte Castelberto. La cucina del rifugio si distingue per l'attenta ricerca di prodotti di qualità del territorio veronese. E' aperto tutto l'anno dal venerdì al lunedì, nei festivi, e continuativamente dal 16 giugno al 12 settembre. Telefono 045/9818899, info@rifugiocastelberto.it; web site: www.rifugiocastelberto.it.
Rifugio Malga Valbella
Sorge a 1.484 metri, a est del passo delle Fittanze. E' aperta solo sabato e domenica. Offre possibilità di ristoro con prodotti e piatti tipici. Telefono 327/6815699 o 349/3618702.
Malga Lessinia
Sorge a 1.616 metri a nord-est del passo delle Fittanze sulla dorsale del Monte Castelberto ed a lato della strada che va dalla Bocchetta della Vallina al bivio Castelberto. Di proprietà privata offre gustosi piatti tipici ed è aperto tutti i giorni, servizio di ristoro e vendita salumi e formaggi. Telefoni 045/ 7075327 - 045/ 7075009 - 3687348874.
Rifugio Podestaria
A quota 1.655 metri, di proprietà privata, offre servizio di ristoro e pernottamento durante la stagione estiva e d'inverno prevalentemente ristoro nei fine settimana. Telefono 045/7050839.
Rifugio Bocca di Selva
Grazioso rifugio-locanda a 1.550 metri presso la località Bocca di Selva. E' aperto tutto l'anno e offre anche possibilità di pernottamento. Telefono 045/4858739.
Rifugio Primaneve
Domina l'altopiano dai 1.766 metri del monte Tomba, in posizione panoramica, e offre servizio di ristoro.
Telefoni 045/4852421 o 327/1799535.EU.CIP.

Suggerimenti