<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
A Sant'Anna d'Alfaedo

Laura, 43 canzoni per il suo paese

di Renzo Cappelletti
Laura canta per la Lessinia

«Stringo i pugni e rido ancora, che la vita è questa sola», con le note di una canzone di Arisa  Laura Lavarini ha iniziato il suo speciale spettacolo, da una finestra della sua casa di Sant’Anna d’Alfaedo, dove abita.

 

E con le avvincenti note della Vita è bella , la 21esima esibizione consecutiva e 43 canzoni interpretate magistralmente in italiano e in lingua inglese, Laura ha manifestato il desiderio di smettere.

Ma si sa che chi l’arte c’è l’ha nelle vene trova sempre nuovi stimoli per proseguire. «Concludo con questa canzone e la dedico a tutti voi perché “La vita è bella“. Ringrazio in primis il mio dolce consorte Mirco Peretti per esserci sempre stato, anche con il cellulare (anche se non volevo), tutti i miei vicini che puntualmente tutti i giorni si sono affacciati per ascoltarmi e chi mi ha ringraziato per aver ascoltato i video. Spero di avervi fatto passare 10 minuti di spensieratezza in questo periodo un po' particolare».

 

Sottolinea che una canzone può fare poco di concreto, ma certamente alleviare un po’ la tristezza, allontanare la noia di questi giorni. E in chiusura aggiunge: «Dopo aver visto i miei video, mi hanno scritto anche numerosi argentini di Larroque, una cittadina argentina gemellata con il mio paese, da dove sono partiti i loro parenti. Emozionati per questa mia iniziativa e per lo stupendo panorama che si poteva ammirare, tra cui il campanile della chiesa di Sant’Anna d’Alfaedo». 

Suggerimenti