<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Roberto Totola e Marina Furlani

La danza dei due attori sul tetto sopra la città

di Francesca Saglimbeni
La danza sui tetti della città
La danza sui tetti della città
Danza sui tetti della città

Danzano l'Amore sui tetti della città, gli attori scaligeri Roberto Totola e Marina Furlani, in questo video dedicato alla Verona in lockdown. Alla vita sospesa tra l'emozione di un tramonto e il desiderio di certezze. Tra un presente scandito da umanissimi interrogativi ("Rimarrai con me? Sarai il mio cammino tra i campi di grano?") e un futuro ancora tutto da costruire. Ma che "è già qui", nell'hic et nunc oraziano, nel carpe diem dell'attimo che fugge.

 

E che solo nuovi sogni, nuove promesse, nuovi amori, potranno trattenere per la coda e fissare nell'eternità di un cielo stellato. Nelle costellazioni che rimarranno dopo di noi. Alla fine di tutto.

 

Poesia, tanta poesia, ma anche verità semplici, fragilità ricucite da legami solidi (e solidali), emergono dal testo sotteso al delicato passo a due firmato, insieme a musica e coreografia, dagli stessi interpreti, che oltre all'attività condotta nello storico laboratorio di formazione in arti performative Punto in Movimento, fanno coppia fissa anche nella vita.

Il filmato è stato realizzato da Enrico Totola, figlio e nipote d'arte (del compianto Giorgio), per la regia di Roberto, in vetta al palazzo di loro dimora, in via Grazioli, a pochi passi dalla Fonderia Aperta Teatro, dove la famiglia di performers veronesi va spesso in scena anche con produzioni proprie. Una fusione di talenti e sentimenti, che ha calamitato già moltissimi spettatori online.

Suggerimenti