Raccolta fondi, pronta la terza rata

Personale medico alle prese con un paziente grave in un reparto di terapia intensiva
Personale medico alle prese con un paziente grave in un reparto di terapia intensiva

Abbiamo fatto tanto insieme, ma adesso è il momento di provare a dare ancora di più. Come nel restare a casa seguendo tutte le indicazioni di governo e amministratori locali, perchè non dobbiamo gettare al vento quanto di buono è stato costruito fino a questo momento.

 

E il milione e settecentomila euro raccolti con la campagna aiutiAMOverona sono un segno enorme della generosità di tanti veronesi: piccole o grandi aziende, imprenditori illustri o privati cittadini, associazioni, realtà sportive e enti di vario tipo, tutti in prima linea nelle donazioni per la raccolta fondi promossa dal nostro gruppo editoriale Athesis con L’Arena, Telearena e Radioverona in collaborazione con il Comune e con la Fondazione comunità veronese.

 

Un milione e settecentomila euro che saranno tutti donati agli ospedali di città e provincia, per l’acquisto di materiali e attrezzature necessarie al personale medico per tentare in ogni modo di sconfiggere il Coronavirus e ad aiutare i malati a tornare dai propri cari il prima possibile. Abbiamo fatto tanto ma non ci si può fermare, anzi. Adesso è il momento di stringere i denti, di stare in casa e di provare magari a donare quanto ci è possibile, perchè anche un piccolo contributo può fare la differenza.

 

Una goccia nell’oceano, ma che può essere fondamentale per arrivare tutti insieme all’obiettivo e sconfiggere il maledetto Covid 19. L’ultimo dato parla di 5473 singole donazioni, che vanno dai 10 o 20 euro fino alle migliaia di euro, per un totale a ieri alle 17 era arrivato alla quota esatta di un milione 708mila e 392 euro. Nelle scorse settimane sono stati donati prima 490mila euro e poi altri 570mila, per acquistare ventilatori polmonari, mascherine, guanti, visiere, pompe per l’infusione dei farmaci, a seconda delle necessità degli ospedali di Borgo Trento, Borgo Roma, Sacro Cuore di Negrar, Pederzoli di Peschiera, Magalini di Villafranca, Legnago, tutti impegnati in prima linea contro il virus. In questi giorni partirà la terza trance di pagamenti, perchè ogni singolo euro non andrà perduto.

 

PER DONARE

causale Emergenza Coronavirus- AiutAMO Verona sul conto corrente intestato a Fondazione della Comunità Veronese) 

IBAN IT 85 X 05034 11711 000000006210

 

 

 

Luca Mazzara
# Sposta il focus sul parent