L’Aci Verona viaggia a nostro fianco

Il presidente dell’Ac Verona Adriano Basa
Il presidente dell’Ac Verona Adriano Basa

Ingrana la marcia e viaggia a fianco di #aiutiAMOverona, l’Automobile club scaligero che ha devoluto una somma alla nostra raccolta fondi, lanciata dal gruppo Athesis, con L’Arena, Telearena e Radio Verona, con la collaborazione del Comune di Verona e della Fondazione Comunità veronese.

 

«È questo il momento di dimostrarci uniti», spiega il presidente dell’Ac Verona, Adriano Baso. «Le risorse economiche raccolte da #aiutiAMOverona sono un vero aiuto alla nostra città, dato che vengono convogliate nell’acquisto e nell’approvvigionamento di quanto più è necessario nei nostri ospedali: tamponi, mascherine e altro materiale di protezione. Abbiamo aderito con le nostre purtroppo scarse disponibilità ma con grande entusiasmo a questa iniziativa, perché siamo veronesi e mai come in questo momento dobbiamo sentirci uniti per perseguire un obiettivo comune: sconfiggere il virus e poter tornare ad abbracciarci».

 

«Il nostro pensiero», aggiunge il direttore dell’Ac Verona Riccardo Cuomo, «va a tutte le persone che stanno lottando contro l’epidemia, al personale sanitario, agli infermieri, ai medici e a quanti sono impegnati ogni giorno per fronteggiare l’emergenza. L’Automobile club Verona ha dato un piccolo contributo, ma è proprio con l’aiuto di tutti che #aiutiAMOverona potrà essere maggiormente efficace».

 

L’ente, che unisce gli automobilisti scaligeri, ha anche inviato una nota invitando tutti a partecipare alla raccolta fondi che in questi giorni è arrivata a 5.415 donazioni per 1,695 milioni di euro.

 

 

L’iniziativa #aiutiAMOverona promossa da Athesis, e dalle sue testate stampa, radio e tv, ha ottenuto il supporto del Comune di Verona e l’aiuto logistico della Fondazione Comunità veronese, ente no profit che coordina e gestisce i bonifici in arrivo e le destinazioni, senza trattenere alcuna percentuale.

 

 

PER DONARE

causale Emergenza Coronavirus- AiutAMO Verona sul conto corrente intestato a Fondazione della Comunità Veronese) 

IBAN IT 85 X 05034 11711 000000006210

 

 

Sinora gran parte della somma raccolta è stata destinata ad acquisti. È stata assegnata all’Ulss9 Scaligera e all’Azienda ospedaliera di Verona perché potessero acquisire nuove strumentazioni per i loro ospedali. E un’altra parte è andata ai due ospedali del Sacro Cuore di Negrar e di Peschiera. Il fondo sinora è stato speso per comprare respiratori, pompe per l’infusione dei farmaci da distribuire a tutti gli ospedali, monitor multiparametrici e ventilatori per i reparti di subintensiva.

 

Denaro è stato donato anche alla Croce Verde. Ma l’emergenza continua, perciò voi continuate a donare, restando a casa. Basta un bonifico, qualsiasi sia la cifra, al conto corrente che trovate nella pagina in alto. Ognuno finora ha donato quello che poteva. C’è il giovane che ha dato 10 euro, il gruppo scout o la band musicale che ha dato una parte della cassa, e poi enti e associazioni che hanno alzato le cifre fino a quelle a cinque zeri dei grandi gruppi industriali veronesi. •

Maria Vittoria Adami