L’iniziativa a favore del personale medico e paramedico delle strutture veronesi

Da VeronaFiere un dono da 50mila euro

AiutiAmoVerona spot

 

Piccole e grandi gocce che, insieme, possono formare un mare. Così continua a salire a ritmi vertiginosi la raccolta fondi promossa dal gruppo Athesis, grazie alle donazioni di tantissimi veronesi, dai semplici cittadini che mettono a disposizione quanto nelle loro possibilità a imprenditori che hanno donato grandi cifre, e poi squadre sportive dilettantistiche o professioniste come l'Hellas Verona.

 

Una gara di generosità che anche ieri ha fatto innalzare ulteriormente la quota di un milione 136mila e 144 euro registrata venerdì, quando le donazioni erano state complessivamente 4033. E al lungo elenco ieri si è aggiunta anche Veronafiere Spa, che ha aderito ad #aiutiAMOverona sostenendo la campagna con una donazione di 50mila euro.

 

«In questo momento di urgenza e difficoltà», spiega il presidente di Veronafiere Maurizio Danese, «il Consiglio di amministrazione insieme ai dipendenti di Veronafiere sono vicini ai medici, agli infermieri, agli operatori sociosanitari e ai volontari delle pubbliche assistenze di tutto il territorio veronese. Veronafiere», aggiunge Danese, «è parte attiva della comunità e con questo gesto di solidarietà intende sostenere l’impegno straordinario del servizio sanitario, così come la speranza che la nostra città e il nostro Paese possano presto ritornare a guardare al futuro con fiducia». Piccole e grandi donazioni che stanno dando un importante aiuto concreto.

 

PER DONARE

causale Emergenza Coronavirus- AiutAMO Verona sul conto corrente intestato a Fondazione della Comunità Veronese) 

IBAN IT 85 X 05034 11711 000000006210

 

La campagna coinvolge infatti, oltre dal quotidiano L’Arena, Telearena, RadioVerona, anche il Comune e la Fondazione comunità veronese, che gestisce la raccolta e la destinazione dei fondi. In queste prime due settimane è stato già possibile erogare due tranche di pagamenti a sostegno di chi sta affrontando in prima linea questa emergenza: una prima di 490mila euro, e una seconda erogata nei giorni scorsi, di ben 570mila euro. Fondi che sono stati suddivisi nelle varie strutture ospedaliere della provincia per l’acquisto di ventilatori di sub-intensiva, pompe per l’infusione dei farmaci, monitor multiparametrici oltre a dispositivi di sicurezza per il personale medico e paramedico. E tanto altro si potrà fare nelle prossime settimane, grazie al continuo sostegno dei veronesi, al prezioso contributo di Veronafiere, al supporto arrivato nei giorni scorsi da personaggi celebri come la campionessa Federica Pellegrini, che è stata coinvolta nel nuovo progetto di crowdfunding di Sara Cavazza Facchini, direttore creativo del brand Genny, che ideato la campagna digitale #INSIEMEperVERONA: quanto raccolto sarà destinato all’iniziativa de L’Arena. •

Francesca Lorandi