LA NOSTRA RACCOLTA FONDi

Comac dona a Verona 25mila euro

AiutiAmoVerona spot

Comac «ama» Verona. Il gruppo industriale veronese del settore della pulizia professionale della famiglia Ruffo, che unisce sotto lo stesso tetto Comac, Fimap e Btm oltre all’azienda vitivinicola Tenuta Chiccheri, ha aderito alla nostra raccolta fondi #aiutiAMOverona con 25mila euro.

 

«La diffusione del covid ha creato una situazione di emergenza diffusa, che per essere superata ha bisogno dell’aiuto di tutti. Noi siamo legati al nostro territorio e questa donazione è una dimostrazione di affetto e di solidarietà con chi si sta prendendo cura di noi e un incoraggiamento a continuare a resistere», spiega Giancarlo Ruffo, presidente del gruppo. «La pressione che la sanità sta vivendo in questo momento è molto alta, il nostro desiderio è di fornire a chi sta combattendo ogni giorno per salvarci, le armi che servono per vincere questa lotta».

 

Il gruppo Comac, che da 40 anni si occupa della produzione di macchine professionali per la pulizia dei pavimenti, si è subito mosso per contribuire alla lotta alla pandemia anche mettendo a disposizione le sue esperienze e competenze. Ha convertito, per esempio, alcuni modelli di lavasciuga di pavimenti di ultima generazione in potenti sanificatori per ambienti, che sono già sul mercato. Una evoluzione in tempi record, per mettere a disposizione una soluzione meccanizzata e professionale alla necessità di sanificazione degli ambienti e dei pavimenti.

 

«L’obiettivo», continua Ruffo, «non è solo quello di superare il momento, ma anche di porre le basi perché le pratiche di disinfezione che stiamo adottando adesso possano diventare anche un aiuto concreto a riprendere presto le nostre attività con serenità, certi di frequentare ambienti sicuri per la nostra salute». Quella di Comac è solo l’ultima di una lunga fila di generose donazioni che sono arrivate a 5.153 e, nella sola giornata di ieri sono aumentate di oltre 100mila euro, forse grazie all’iniziativa del gruppo scout Tartaro Tione 1 i cui ragazzi, su L’Arena di ieri, hanno raccontato la loro idea a sostegno di #aiutiAMOverona: hanno girato un video per invitare le persone ad aderire alla nostra raccolta fondi arrivata oggi a un milione e 629mila euro, ma i dati sono in continuo aggiornamento.

 

PER DONARE

causale Emergenza Coronavirus- AiutAMO Verona sul conto corrente intestato a Fondazione della Comunità Veronese) 

IBAN IT 85 X 05034 11711 000000006210

 

 

Ieri è stata la giornata più fruttuosa del mese di aprile di #aiutiAMOverona, iniziativa del gruppo editoriale Athesis, con L’Arena, Telearena e Radio Verona, e sostenuta dal Comune di Verona e dalla Fondazione Comunità veronese, ente no profit, quest’ultimo, che coordina e gestisce i bonifici in arrivo e le destinazioni, senza chiedere un euro. Sinora gran parte della somma raccolta è stata destinata ad acquisti. È stata assegnata all’Ulss9 Scaligera e all’Azienda ospedaliera di Verona perché potessero acquisire nuove strumentazioni per i loro ospedali. Il fondo è stato speso per comprare respiratori, pompe per l’infusione dei farmaci da distribuire a tutti gli ospedali, monitor multiparametrici e ventilatori per i reparti di subintensiva. Denaro è stato donato anche alla Croce Verde. Ma l’emergenza continua, perciò voi continuate a donare. •

Maria Vittoria Adami
# Sposta il focus sul parent