L'iniziativa di Athesis, comune di Verona, Fondazione comunità veronese

AiutiAmo Verona, la raccolta per l'emergenza tocca i 150.000 euro

AiutiAmo Verona

Il cuore grande di Verona e della sua gente. Che in soli due giorni ha portato vicino a quota 150mila euro la raccolta fondi #aiutiAMOverona, l’iniziativa del nostro gruppo editoriale Athesis, con L’Arena e Telearena affiancate dal Comune di Verona e con l’aiuto della Fondazione Comunità veronese. Un risultato straordinario che promette di esserlo ancora di più nei prossimi giorni visto che il conteggio è fermo a ieri, quando sono partiti altri bonifici che verranno però accreditati sul conto dedicato soltanto oggi o domani.

 

RISULTATO STRAORDINARIO. «Siamo felicissimi di quanto è stato fatto finora», esordisce il presidente della Fondazione comunità veronese, Fabio Dal Seno, «tantissima gente ha risposto all’invito e ha iniziato a donare, altri lo stanno facendo adesso e altri ancora lo faranno nei prossimi giorni, visto che abbiamo già anche parecchie promesse di ulteriori donazioni. Il primo dato che ci riempie di gioia è il numero di persone che hanno inviato qualcosa, finora sono 602 - la cifra è aggiornato a ieri sera - 200 nella prima giornata di raccolta e 402 nella seconda, sono veramente tante. Ognuno dà quello che può, anche i 10 euro sono importantissimi, c’è chi ne manda 50 o 100, altri molti di più a seconda delle possibilità, ma finora la partecipazione è massima ed è bello vedere come si muove la comunità nel momento del bisogno». In un senso comune di appartenenza e di darsi da fare per gli altri in un periodo difficile come poche altre volte nella storia recente. «È la cultura del dono che esce in un momento particolare e complicato per tutti», va avanti Dal Seno, «il nostro motto, tratto da un passaggio dell’enciclica di papa Benedetto, è “stupefacente esperienza del dono”, come Fondazione crediamo che il dono sia l’elemento fondativo della persona e della comunità». E i doni finora sono stati davvero notevoli, visto che se nella prima giornata erano stati raccolti 33mila e 60 euro, il dato di ieri è arrivato a 115mila 277 euro per un totale complessivo di 148mila 337 euro. Tra cui spiccano anche i 10mila euro donati dalle Acli scaligere e i 25mila messi a disposizione dal nostro gruppo editoriale Athesis.

 

DONO E COMUNITÀ. «Il dono è un elemento che unifica, è pensiero insieme all’azione, la cosa bella è che ogni persona sta dando in base a quello che può. Ed è fondamentale anche il passaparola dopo la campagna di comunicazione promossa da L’Arena, la gente dice “hai visto cosa stanno facendo?” e si unisce alle donazioni. In tanti ci hanno chiamato per chiederci notizie», va avanti, «e su come verranno impiegati i fondi, verranno utilizzati tutti non resterà un euro.

Già oggi faremo la prima tranche sui conti che ci hanno indicato Ulss 9, Azienda ospedaliera e ospedale di Negrar, tutti molto disponibili rispondendoci in maniera veloce ed efficace. I soldi serviranno per acquistare attrezzature e dispositivi, e ogni giorno tareranno le loro esigenze prima di comunicarcele». L’Iban su cui effettuare il bonifico è IT 85 X 05034 11711 000 000 006210

Luca Mazzara