L’INIZIATIVA

AiutiAmo Verona, hanno già donato in duemila!

AiutiAmo Verona

Sempre più persone, sempre più generosità. Una raccolta capace di toccare l’anima dei veronesi e che cresce a vista d’occhio, volando oltre quota 700mila euro raccolti in una settimana. Grazie anche all’aiuto di imprenditori locali pronti a darsi da fare in un momento delicatissimo per tutti. Un aiuto che arriva direttamente alle strutture sanitarie veronesi che ringraziano: «Tutto questo si traduce nel salvare le vite». La campagna, condotta dal nostro gruppo editoriale con L’Arena, Telearena e RadioVerona, è affiancata dal Comune di Verona con i fondi gestiti dalla Fondazione comunità veronese, una garanza di affidabilità per chiunque abbia già donato o per chi voglia farlo nei prossimi giorni.

È un’iniziativa meritoria che ha diversi pregi, tra cui quello della celerità», aveva detto il sindaco Federico Sboarina. «Il Comune ha aderito subito alla raccolta fondi perché ha colto in anticipo un bisogno primario. La nostra sanità è una delle migliori in Europa, ma la pressione a cui è sottoposta in queste settimane è straordinaria. Destinare fondi aggiuntivi alle necessità degli ospedali significa contribuire al loro funzionamento.

Significa sostenere concretamente chi adesso sta dando il massimo». Nei giorni scorsi ben 490mila euro erano già stati consegnati: 180mila all’Ulss9 Scaligera, di cui 50mila a favore dell’ospedale Mater Salutis di Legnago, 180mila all’Azienda ospedaliera integrata universitaria di Verona, 50mila al Sacro Cuore di Negrar; 50mila all’ospedale Pederzoli di Peschiera; 30mila alla Croce Verde di Verona. L’Ulss9 ha già disposto l’acquisto di sei monitor multiparametrici per il reparto di sub intensiva di pneumologia di Legnago e di tre ventilatori di sub-intensiva al pronto soccorso dell’ospedale Fracastoro di San Bonifacio. Sono state acquistate trenta pompe per l’infusione dei farmaci da distribuire a tutti gli ospedali. Ieri sera il conteggio era arrivato alla quota straordinaria di 719.943 euro, con un incremento di 100.100 euro rispetto al dato precedente.

E aumentano notevolmente anche i donatori, che hanno abbondantemente superato la soglia delle duemila unità arrivando a 2.262, ben 507 in più rispetto alla cifra che avevamo comunicato nei giorni scorsi.

 

L’iban da utilizzare per chiunque voglia donare è: IT85X0503411711 000000006210.

Anche il più piccolo aiuto può diventare fondamentale in questa nostra grande sfid contro il coronavirus. •

Luca Mazzara
# Sposta il focus sul parent