Il Gruppo Athesis, Comune e Fondazione comunità veronese

AiutiAMO Verona
Facciamo un gesto
che vale una vita

Il Gruppo Athesis, Comune e Fondazione comunità veronese
AiutiAmo Verona

Sono gli eroi di questa guerra contro il coronavirus. Combattono per prestare soccorso ai contagiati e salvare più vite possibili. Se noi in questi giorni possiamo restare giustamente chiusi in casa per evitare di infettarci, loro sono in prima linea negli ospedali col rischio di contrarre essi stessi la malattia. A medici, infermieri, personale sanitario e a tutti coloro che si mettono in gioco per tutelare noi ed i nostri figli non può andare solo un applauso. Dobbiamo fare qualcosa di concreto.

 

Per questo noi del gruppo Athesis con L’Arena, Telearena e RadioVerona, assieme al Comune di Verona e alla Fondazione comunità veronese, abbiamo deciso di dare il via ad una straordinaria raccolta fondi proprio a sostegno della sanità scaligera. Anche perché le strutture sanitarie si trovano ad affrontare una emergenza drammatica ed imprevista e dunque serve ogni cosa: dalle mascherine ai tamponi, dai guanti ai respiratori, sino a nuove, preziosissime postazioni di terapia intensiva. Ci rivolgiamo a tutti i cittadini veronesi: dalla città alla Bassa, dalle valli all’Est.

 

Ogni contributo è importante ed anzi fondamentale: dalla piccola somma alla grande generosità di chi può permettersi un versamento più cospicuo. Noi vi garantiamo che non andrà sprecato un solo centesimo che arriverà (con causale Emergenza Coronavirus- AiutAMO Verona) sul conto corrente (intestato a Fondazione della Comunità Veronese) numero:

 

IBAN IT 85 X 05034 11711 000000006210

 

Convoglieremo immediatamente le risorse economiche, man mano che arriveranno, nell’acquisto di ciò che negli ospedali è più urgente e scarseggia. Cari veronesi, mettete la mano sul cuore, bisogna far presto.

 

«Il nostro impegno nel segno della solidarietà ha una lunga tradizione», spiega l’amministratore delegato del gruppo Athesis, Matteo Montan, «dai terremoti, alle sciagure che hanno colpito non solo il nostro Paese ma anche terre lontane, siamo sempre stati vicini a chi soffre». «Ed i cittadini veronesi», prosegue ancora Matteo Montan, «sanno di poter contare su un gruppo serio ed affidabile che fa da tramite tra ciò che loro donano e chi ha bisogno d’aiuto. La situazione è davvero molto difficile. Invito dunque tutti a donare quanto possibile sapendo che stanno compiendo un gesto importante. Sono certo che supereremo anche questa prova. Con la consapevolezza di aver fatto un gesto che chi soffre non dimenticherà».

 

Accanto al gruppo Athesis, al Giornale L’Arena a Telearena anche il Comune di Verona e la Fondazione della comunità Veronese. «Stiamo lavorando incessantemente da quando è iniziata questa crisi per tutelare la salute dei cittadini», spiega il sindaco di Verona, Federico Sboarina, «ma è sotto gli occhi di tutti la portata dell’emergenza. E dunque invito tutti i veronesi a partecipare alla raccolta fondi». «Parlo come sindaco della città», prosegue Federico Sboarina, «ma credo di poter interpretare il sentimento di tutti i sindaci del veronese, di qualsiasi parte politica essi siano. Dobbiamo unire i nostri sforzi. Sono certo che i veronesi risponderanno all’appello. Chi combatte contro il virus ha bisogno di noi». Dal canto suo il presidente della Fondazione della comunità veronese si aggiunge ai commenti di Montan e Sboarina. «Il personale sanitario ha bisogno di noi», sottolinea Fabio Dal Seno, riferendosi alla nuova iniziativa promossa dal nostro gruppo editoriale, «e dunque invito i colleghi di ogni paese, grande e piccolo, a sostenere questa campagna e considerare questa raccolta fondi». •