L'INIZIATIVA

Quarantena, servizio
del Comune
per accudire i pets

Un micio nella sua cuccia
Un micio nella sua cuccia

I cittadini veronesi che, durante il periodo di quarantena o di ricovero, non possono contare su familiari o amici in grado di accudire i loro animali da affezione (per cibo, eventuale pulizia, uscita del cane) possono rivolgersi all’Ufficio Tutela Animali del Comune. Il Comune, infatti, grazie alla collaborazione con le associazioni della Consulta per la Tutela e il Benessere degli animali, mette a disposizione un particolare servizio per gestire al meglio il loro amico a 4 zampe. Il supporto è riservato esclusivamente ai proprietari che non possono uscire di casa perché in quarantena, in isolamento domiciliare precauzionale o ricoverati a causa dell'emergenza Coronavirus.

 

Per chi ne avesse bisogno è sufficiente inviare una mail a animali@comune.verona.it, specificando nome e cognome, indirizzo e numero di telefono cui essere ricontattati, specie e tipologia dell'animale, libretto sanitario dell'animale, motivo della richiesta e dell'impossibilità a gestirlo. È possibile anche telefonare allo 045.8078794, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13.

 

L’Ufficio Tutela Animali si occuperà di mettere in contatto la persona che richiede il servizio con una delle associazioni della Consulta che, a seconda delle disponibilità, metterà in moto i volontari. Le associazioni che fanno parte della Consulta sono LAV, ENPA, Tribù Animale, La Voce dei Conigli, WWF, VerdeBlu, Animalisti Verona, Freccia45, OIPA, Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

 

La Consulta è guidata dal presidente Romano Giovannoni e dalla vice presidente Francesca Bighignoli. “Abbiamo ricevuto varie richieste da parte di persone in quarantena, quindi impossibilitate a portare fuori il proprio cane, e di persone ospedalizzate il cui animale è rimasto senza cura – spiega Laura Bocchi consigliere delegato alla Tutela e Benessere degli animali –. Per questo, assieme alla Consulta, abbiamo pensato di creare un coordinamento per prendere in carico questo tipo di situazioni. Il servizio è già operativo e, per renderne la gestione più fluida, è stata creata una pagina sul sito web del Comune con un apposito modulo di richiesta. Ringrazio le 10 associazioni che fanno parte della Consulta perché, anche in casi di emergenza, si dimostrano vera anima e sostegno fondamentale alle attività. L’Ufficio tutela animali può essere contattato per mail e rimane a disposizione per quesiti o dubbi in materia”.

 

Tulle le informazioni per richiedere il servizio sono disponibili sulle pagine della Direzione Ambiente del Comune. Per evitare che i cittadini si imbattano in notizie false e pericolose per la salute dei propri animali, sempre sulle pagine della Direzione Ambiente sono stati selezionati anche alcuni consigli e collegamenti ai principali siti di associazioni animaliste. I suggerimenti sono utili per avere risposte ai dubbi più frequenti di chi vive con animali o se ne prende cura in strutture come canili, rifugi o colonie feline.