Comprano ma ti truffano

Mi rivolgo a tutti coloro che sono onesti, fiduciosi nel prossimo, quasi un po’ ingenui e che possono, per questo, come me, cadere nel tranello di una rete di truffatori in atto da diverso tempo. Coloro che hanno pubblicato nei siti dedicati un annuncio di vendita di qualsivoglia oggetto, possono essere contattati da numeri di cellulari che iniziano con il prefisso 351-. La voce dell’interlocutore, italiano, senza inflessioni dialettali, gentile ed educato, millanta la volontà di acquistare l’oggetto posto in vendita. Promette l’invio di un corriere per il ritiro dell’oggetto, ed il pagamento anticipato tramite bancomat. Alla vostra ignara risposta «come funziona questo pagamento?» vi viene risposto di recarvi ad uno sportello bancomat e seguire le istruzioni del gentile interlocutore disponibile ad aiutarvi nell’operazione. Vi vengono dettati dei codici ed abilmente vi abbindolano in modo che scegliate il tasto «conferma» non per ricevere l’accredito del prezzo del bene in vendita, bensì per ricaricare con i vostri soldi la loro Postepay o carta ricaricabile! Tutto ciò non lascia traccia né possibilità di rintracciare il truffatore. Non rispondete perciò a questi numeri telefonici, né accettate pagamenti in questi termini. Fate passa parola perché non continuino a mietere vittime inconsapevoli che si ritrovano avvilite e derubate dei loro soldi per aver dato credito ad individui ladri di fiducia!

Lettera firmata