Casa allagata e assemblee

Questa è da raccontare! Ormai è noto che ad ogni temporale Verona va sotto acqua. Orbene, io sono proprietario di un appartamento a piano terra in Veronetta e subisco la disgrazia ad ogni «bomba» d’acqua, visto il mancato scarico delle acque piovane nei condotti principali per insufficienti dimensioni degli stessi. Vi è un ritorno dell’acqua che trova unico sfogo nell’appartamento. La stessa, non trovando sfogo, esce dal pavimento ed io mi trovo con lo stesso periodicamente allagato! Chiaramente non riesco ad affittarlo! Interpello sia Amia che Acque Veronesi e, dopo uno scaricabarile per la responsabilità, ricevo una prima visita da parte di tecnici Amia che dicono che trasmetteranno (cosa poi fatta) ad Acque Veronesi. E qui cosa viene detto? Sono senza soldi per poter intervenire e che al proposito indiranno due pubbliche assemblee in ottobre! Ed intanto chi mi ripaga dei danni subìti per il mancato affitto? Le «bombe» d’acqua sono tipiche del periodo estivo e loro fanno assemblee in ottobre! E i lavori per sistemare le tubature? D’accordo, Veronetta non è Porta Borsari ma credo che i diritti siano uguali. VERONA

Ugo Cartolari