La colazione del campione

Pellissier, l'ultimo gol non è l'ultimo: «Far felice chi ha creduto in me è il regalo più grande»

LCDC Pellissier

Il giorno dopo il suo rientro in campo, segnato da una doppietta e dalla promozione della sua Clivense, è stato ospite de La Colazione del Campione l'ex attaccante del Chievo e attuale presidente della Clivense Sergio Pellissier.

 

Leggi anche
In duemila per il ritorno in campo di Pellissier, che regala una doppietta e la promozione

 

«Anche se è "solo" Terza Categoria, vedere tutte quelle persone che tifavano per me è stato piacevole, anche se oggi non riesco a muovermi, è davvero l'ultima!», esclama. Intervistato con il collega Simone Antolini, la leggenda gialloblù (oltre 100 in gol in Serie A) racconta: «Ho sempre giocato e fatto tutto per la passione, per la voglia di dare felicità alle persone che venivano allo Stadio. Ho rispetto delle persone che mi hanno scelto per giocare in stadi importanti, è quello che voglio trasmettere alla Clivense, i valori e gli ideali che mi hanno sempre mosso, l'essere famiglia che ha contraddistinto il Chievo»

Pellissier ripercorre la propria carriera («Il gol in Nazionale il momento più felice») e annuncia la volontà di raccogliere tante persone che credono nel progetto. «Non dirà mai che vincere è facile. Quello che voglio portare avanti con la mia squadra è il rispetto delle persone. E il poter sempre andare avanti a testa alta».

Riccardo Verzè