La colazione del campione

Viviani, l'uomo olimpico. «Vi racconto le emozioni di Rio e Tokyo. E punto a Parigi...»

Elia Viviani a La Colazione del Campione
Elia Viviani a La Colazione del Campione
Elia Viviani LCDC

Dal Giro d'Italia («mi è dispiaciuto non esserci, ma il finale a Verona è stato bellissimo e penso dovrebbero farlo tutti gli anni») alle Olimpiadi, passando per le tappe più importanti della sua carriera, da uno sguardo sul ciclismo di oggi e dai suoi fratelli Luca e Attilio, rispettivamente calciatore e ciclista come lui.

 

Leggi anche
«Un bronzo meritato E voglio riprovarci fra tre anni a Parigi»

 

Elia Viviani, il più grande ciclista veronese di tutti i tempi e uno dei più vincenti in assoluto (due medaglie olimpiche, un campionato mondiale su pista, campione europeo e italiano su strada, vincitore di tappa nei tre più grandi giri) si è raccontato a La Colazione del Campione, dove lo abbiamo intervistato assieme a Davide Cailotto.

Gli Europei e poi le olimpiadi di Parigi sono i prossimi obiettivi, senza rinunciare né alla pista né alla strada, e all'orizzonte anche il matrimonio con la sua Elena Cecchini.

Riccardo Verzè