<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Inaugurato giovedì scorso

Tutti pazzi per il caffè americano: coda lunghissima da Starbucks

di Ilaria Noro
Sono decine e decine le persone stipate sotto Galleria Pellicciai ma il biscione di persone in attesa di entrare gira l'angolo del negozio e prosegue per alcuni metri.
Tutti in coda da Stabucks
Tutti in coda da Stabucks
Coda da Starbucks (Marchiori)

In un centro storico baciato dal sole d'ottobre e stipato di veronesi, visitatori e turisti, tutti pazzi per il caffè americano. La coda per entrare nel nuovo store Starbucks della città antica, il primo a Verona e in tutto il Veneto, oggi pomeriggio (domenica 2 ottobre) è lunga e si snoda su via Quattro Spade.

Sono decine e decine le persone stipate sotto Galleria Pellicciai ma il biscione di persone in attesa di entrare gira l'angolo del negozio e prosegue per alcuni metri. Un copione già visto ieri. I 400metri quadrati del nuovo negozio, che ha dato lavoro a 35 neo assunti, per lo più giovani, sono stati inaugurati lo scorso giovedì. E da allora il via vai per acquistare il caffè americano, per lo più d'asporto, è stato pressoché continuo.

Lo Starbucks di Verona è uno dei 28mila punti vendita in 78 paesi, di cui 12.000 negli Stati Uniti. Capillarizzata nel Nord Europa già da tempo, l'azienda è approdata in Italia solo recentemente nel 2018 con le prime aperture di Milano, sempre gestite dal gruppo Percassi.

Leggi anche
È l'ora del caffè: aperto Starbucks a due passi da piazza Erbe

 

 

Suggerimenti