Bonazzi, l'ex atleta

La Parona del gelato torna sul podio. E la classifica è mondiale

Giovanna Bonazzi, gelatiera ed ex atleta professionista (Noro)
Giovanna Bonazzi, gelatiera ed ex atleta professionista (Noro)
La Parona del gelato (Noro)

La Parona del gelato torna sul podio. Questa volta la sfida è mondiale: la gelatiera, ed ex atleta professionista, veronese Giovanna Bonazzi conquista il terzo posto al Gelato Festival World Ranking, la più completa classifica mondiale di categoria per singoli gelatieri promossa da Gelato Festival World Masters, Carpigiani e Sigep Italian Exhibition Group.

«Sono felice di portare a Verona il terzo posto a questo festival mondiale tra l’altro con tre gusti di gelato proprio dedicati alla città con La Sbrisolona dei 12 Apostoli con il recioto bianco, il Bacio di Romeo e Giulietta che riprende i nostri dolcetti tipici e il Cappuccetto Rosso fatto con una pastafrolla della Lessinia e i lamponi della Bassa», ha commentato Bonazzi da Roma, poco dopo aver ricevuto il premio.

E che premio. Gelato Festival World Ranking è infatti la classifica dedicata ai singoli gelatieri basata sui punteggi ottenuti in 11 anni di gare e più di 5mila gelatieri valutati da centinaia di esperti. Le gelaterie che hanno raggiunto il punteggio minimo per entrare in classifica quest’anno sono 1098. Davanti alla Parona, solo due gelatieri: Marco Venturino della gelateria “I Giardini di Marzo” di Varazze a Savona, sul gradino più alto del podio, e l’esordiente Ádám Fazekas della gelateria Fazekas Cukrászda di Budapest, in Ungheria, con soli dieci punti di distacco rispetto alla veronese terza classificata. Al quarto posto, invece, Savannah G. Lee di Savannah’s Gelato a San Francisco, in California.

Giovanna Bonazzi, titolare della gelateria “La Parona del gelato” di piazza del Porto a Parona, non è nuova a sfide e podi, sia a carattere europeo che mondiale. Nel 2014, sempre nell’arte della gelateria, ha conquistato il podio al campionato europeo di Gelato Festival. In passato, invece, è stata campionessa di mountain bike, aggiudicandosi ben due titoli mondiali da professionista.

Ilaria Noro