L'INIZIATIVA

In bicicletta con Damiano Cunego alla scoperta della Valpolicella

Damiano Cunego e Giancarlo Tommasi
Damiano Cunego e Giancarlo Tommasi

In bicicletta con Damiano Cunego alla scoperta della Valpolicella. A partire dal 14 febbraio, per quattro settimane, veronesi appassionati di bici e vino o turisti possono pedalare virtualmente con il vincitore del Giro d’Italia lungo alcuni percorsi ideati dallo stesso Cunego per fare da guida ai visitatori nella terra dell’Amarone e nei paesaggi collinari o pianeggianti della Valpolicella Classica. Il viaggio prevede quattro tappe, tutte di circa 60-70 chilometri. Comprendono non solo salite, discese e tratti lungo l’Adige, ma anche pause gastronomiche in ristoranti e trattorie tipiche della zona. Per dare il giusto spazio, dopo il movimento sui pedali, alla cucina locale e ai sapori.

 

L’iniziativa enoturistica è nata dalla collaborazione tra la famiglia Tommasi, dell’omonima azienda vitivinicola che ha base a Pedemonte, e il campione veronese di ciclismo. “La bicicletta è il mezzo ideale per entrare in simbiosi con l’ambiente, ringrazio Damiano Cunego e i ristoratori che hanno sposato questa iniziativa”, afferma Giancarlo Tommasi, enologo di Tommasi Family Estates. I percorsi sono disponibili con foto e video sul blog dell’azienda, all’indirizzo www.tommasi.com, con tracce Gps che si possono scaricare tramite le app Garmin e Strava.

 

La prima tappa, già pubblicata nel giorno di San Valentino, comprendeva un giro nella valle di Negrar, con discesa a Verona e lungo la ciclabile dell’Adige fino a Pescantina, risalita attraverso i paesi di Sant’Ambrogio, Gargagnago e Fumane, sosta culinaria alla Trattoria Caprini di Torbe.

 

Seconda tappa: Valle di Fumane

Percorso: partenza verso Parona e imbocco della ciclabile lungo l’Adige fino a Sega di Cavaion. Direzione Sant’Ambrogio di Valpolicella, quindi salita a Monte per scollinare a Cavalo. Discesa verso la valle di Fumane e rientro in cantina da San Pietro in Cariano. Ristorante: Enoteca della Valpolicella a Fumane

 

Terza tappa: Valle di Marano

Percorso: Si attraversa la vallata di Marano, salendo verso Santa Cristina nel comune di Sant’Anna d’Alfaedo in Lessinia, discesa verso Prun e quindi Negrar. Si sale a Montecchio e infine discesa passando per Avesa, con rientro in Valpolicella da Parona. Ristorante: Antica Osteria Paverno a Valgatara

 

Quarta tappa: Valle di Sant’Ambrogio

Percorso: Partenza dalle colline di San Pietro in Cariano, passando per Castelrotto per proseguire verso Sant’Ambrogio. Si imbocca la salita che porta al borgo di San Giorgio Ingannapoltron e poi si sale ancora per scollinare a Mazzurega, rapida discesa a Fumane; poi due salite iconiche della Valpolicella, “Pendola” e “Masua”, prima di rientrare in cantina da Negrar.

Camilla Madinelli