La partnership

Il Monte Veronese protagonista al Tocatì 2021

Chi mangia, impara. E se lo fa in compagnia, impara anche meglio. Il Consorzio per la tutela del formaggio Monte Veronese Dop è partner di Tocatì, il festival internazionale dei giochi in strada che si terrà a Verona dal 17 al 19 settembre arrivato alla diciannovesima edizione. Il festival è organizzato dall’Associazione Giochi Antichi, in collaborazione con il Comune e con il patrocino della Regione e della Provincia. A indicare il filo conduttore degli eventi e per orientarsi sulla mappa, ci saranno diversi colori: il rosso identifica i giochi, il blu gli incontri e il colore giallo contraddistingue i luoghi del Festival dedicati ai sapori.

Come l’Osteria del gioco nel cortile di Palazzo Forti, in via Achille Forti, dove si possono gustare i sapori tipici del territorio grazie alla partnership con il Consorzio per la tutela del formaggio della Lessinia.

“La valorizzazione dei prodotti del nostro territorio è sempre importante, soprattutto in contesti gioiosi e di festa come questo” afferma il presidente del Consorzio, Alfonso Albi. “Il gioco è fondamentale per la crescita e l’apprendimento, così lo è anche scoprire i sapori e la loro storia. Siamo felici di partecipare come partner e di portare i nostri formaggi da degustare al Tocatì”. Oltre ai formaggi Monte Veronese Dop, proposti in diverse stagionature, al festival dei giochi antichi saranno in degustazione altri prodotti del territorio della Coldiretti e vini. Per il pubblico sarà possibile raggiungere l’Osteria del gioco a Palazzo Forti venerdì 17 dalle 18 alle 22.30, sabato 18 dalle 11 alle 23, domenica 19 dalle 11 alle 20.

Novità 2021: ci saranno giochi anche in questo luogo dedicato ai sapori, e precisamente saranno presenti Awalè Wari-Il gioco della semina proposto dal Museo africano e il gioco dei Forti a cura di Veronauti. Sarà un luogo pensato per i bambini e attrezzato anche con i servizi adatti ai più piccoli. Il tema conduttore della diciannovesima edizione della festa è l’acqua, che da sempre è in grado di favorire gli scambi commerciali e culturali tra i paesi, agevolando anche la diffusione e la conoscenza dei giochi tradizionali in tutta Europa.

Camilla Madinelli

Suggerimenti