Il dialogo

Attento a salute e ambiente, è «il cibo che ci salverà»

Ferrari, Liotta e Briani
Ferrari, Liotta e Briani

Alle donne piace parlare di cibo, ambiente, sostenibilità. A partire dai buoni comportamenti a tavola, quelli che fanno stare in salute e aiutano il pianeta. A partire dal desiderio di recuperare un'etica alimentare nutrizionale da insegnare alle nuove generazioni. Un pubblico prevalentemente femminile, infatti, ha partecipato ieri sera a Ospedaletto di Pescantina all'incontro con la giornalista e divulgatrice scientifica Eliana Liotta organizzato da La cura sono io.

In una saletta del Villa Quaranta Park Hotel della famiglia Tommasi, visto il maltempo che ha reso impraticabile il parco, Liotta ha conversato con la presidente de La cura sono io, Maria Teresa Ferrari, e l’assessore alla cultura del Comune di Verona, Francesca Briani, davanti a un nutrito pubblico felice di essere tornato in presenza. Al centro del dialogo il sistema alimentare, il cibo gentile con il nostro corpo e con l'ambiente, la svolta ecologica oggi più che mai necessaria per salvare la Terra e noi stessi dalle conseguenze del riscaldamento globale. Tutto questo e molto di più è contenuto nel libro "Il cibo che ci salverà" della Liotta, pubblicato da La nave di Teseo e realizzato dalla scrittrice con la consulenza sia dell'Eiee-Istituto europeo per l'economia e l'ambiente sia del Progetto Eat della Fondazione Gruppo San Donato. 

Camilla Madinelli

Suggerimenti