La presentazione a Palazzo Ferro Fini

Alla Fiera del riso arriva la regina di Masterchef

Fiera del riso Anche quest’anno sono attesi 500.000 visitatori alla manifestazione in programma fino al 2 ottobreTracy Eboigbodin di Oppeano
Fiera del riso Anche quest’anno sono attesi 500.000 visitatori alla manifestazione in programma fino al 2 ottobreTracy Eboigbodin di Oppeano
Fiera del riso Anche quest’anno sono attesi 500.000 visitatori alla manifestazione in programma fino al 2 ottobreTracy Eboigbodin di Oppeano
Fiera del riso Anche quest’anno sono attesi 500.000 visitatori alla manifestazione in programma fino al 2 ottobreTracy Eboigbodin di Oppeano

La fiera del riso di Isola della Scala celebrerà la sua «rinascita post Covid», così la definisce il sindaco Luigi Mirandola, aprendo le porte a cuochi europei che proporranno specialità dei loro paesi realizzate utilizzando il riso Nano vialone Igp ed avviando un’inedita iniziativa volta a conoscere i gusti dei consumatori di riso, italiani e stranieri.

Le novità che contrassegneranno l’edizione numero 54 della rassegna, che si svolgerà da mercoledì 14 settembre a domenica 2 ottobre, sono state presentate ieri mattina a Venezia. Per la precisione, a palazzo Ferro Fini, la sede del Consiglio regionale, in un incontro nel quale a fare gli onori di casa sono stati il presidente dell’assemblea Roberto Ciambetti ed il consigliere veronese Filippo Rigo. È stato proprio il capo dell’assemblea di Palazzo Ferro Fini che ha ricordato l’eccellenza rappresentata dal Nano vialone ed il secondo che ha sottolineato come la fiera al riso sia anche un evento dalla valenza turistica. «La fiera del riso, nata in una piccola baracca in cui si cucinava quello che era il piatto tipico locale, è diventata una realtà in grado di far arrivare più di mezzo milione di visitatori e nella quale vengono cucinati in tre settimane altrettanti piatti di risotto», ha rimarcato il primo cittadino. In veste anche di ex-organizzatore dell’evento, ha dato come possibile spiegazione del successo della rassegna, oltre alla qualità del riso, il fatto che nella sua realizzazione sono coinvolte sia aziende private, a partire dalle nove riserie che propongono il proprio risotto, che associazioni e volontari.

Presenze in cucina d’eccezione e novità organizzative sono destinate a costituire l’ossatura della fiera. Serata di gala La kermesse si aprirà con una serata di gala, nella quale è previsto uno spettacolo a cucinare sarà lo chef veronese Matteo Sivero, il cuoco più giovane, ad ottenere la stella Michelin: aveva solo 19 anni. Sivero ieri ha spiegato che ha studiato un menù che coniuga tradizione ed attenzione al territorio con l’innovazione.

«Saldi alle nostre radici, alle persone e alle tradizioni che hanno reso grande questa manifestazione, crediamo sia anche il momento di allargare gli orizzonti», ha anticipato Roberto Venturi, l’amministratore unico di Ente fiera Isola della Scala. Il quale ha precisato che ora l’obiettivo è quello di rendere la manifestazione un punto di riferimento nazionale per quanto riguarda la valorizzazione del riso ed un osservatorio sui consumi e le nuove tendenze. Il Consorzio di tutela del Nano Vialone, ieri rappresentato dal presidente Renato Leoni - che ha sottolineato anche la presenza in fiera delle denominazioni Valpolicella, Asiago ed Olio del Garda, nell’ambito di un progetto di collaborazione - ha organizzato per il 28 settembre un incontro al quale parteciperanno le imprese produttrici e le altre realtà che gravitano attorno al mondo del riso, sino ai consumatori, nel quale sarà presentato uno studio effettuato da Astra Ricerche dedicato al mercato, agli usi ed alla comunicazione legati al cereale. Tutto questo sarà abbinato ad un percorso di ampio respiro.

Con Taste of Earth, iniziativa patrocinata dalla Regione, la fiera ospiterà una settimana di eventi, con espositori e chef da tutto il mondo. Protagonisti saranno i giovani chef dell’associazione Jre-Jeunes restaurateurs, che conta 350 ristoranti affiliati in 15 Paesi del mondo. Oltre ai tradizionali appuntamenti e concorsi, dal 27 al 30 settembre, i visitatori potranno partecipare a 4 serate speciali con gli chef stranieri, impegnati a realizzare piatti di alta cucina con il Nano Vialone Igp. Imperdibile sarà l’evento con Tracy Eboigbodin, vincitrice di Masterchef, che, mescolando cucina e intrattenimento, guiderà alcuni studenti ai fornelli. •.

Luca Fiorin