A Villa della Torre

A Fumane una taverna all'aperto in una villa rinascimentale, pranzo e cena con chef stellato

Villa della Torre
Villa della Torre

A  Fumane apre una taverna all'aperto a cena e a pranzo all'interno della storica Villa della Torre. In cucina, uno chef stellato.

L'annuncio è della proprietà di Villa della Torre, acquistata da Marilisa Allegrini nel 2008.  La cucina e la gestione della sala è stata affidata a Fabio Groppi, già titolato con una stella Michelin al ristorante Dolomieu di Madonna di Campiglio. La taverna è aperta a pranzo e a cena, su prenotazione, a farla da padrone ovviamente i vini di casa, con le due novità a etichetta “Villa Della Torre” del Valpolicella Classico Superiore e del Lugana, seguiti dal giovane enologo Tobia Cenzato.

Caterina Mastella, direttrice marketing di Villa Della Torre, spiega: «Con i miei genitori e mia sorella Carlotta abbiamo creato un’esperienza che ricorda quella degli chateaux francesi: il Valpolicella Classico Superiore proviene infatti dai vigneti che circondano la villa rinascimentale, mentre in Lugana Villa Della Torre gestisce dieci ettari nel comune di Desenzano. Presto potremo inoltre contare sui terreni di Monte Lencisa e Monte Fumana, recentemente piantati sempre nel comune di Fumane»

«Finalmente Villa Della Torre torna ad aprire le sue porte agli amanti della cultura, del vino e della cucina d’autore», commenta il direttore Giancarlo Mastella

 

Suggerimenti