Il caso

Madame indagata per falso green pass, Sanremo in bilico?

La cantante Madame, nome d'arte di Francesca Calearo, come riportato da Il Giornale di Vicenza, risulta indagata in una inchiesta della procura di Vicenza, accusata di aver fatto ricorso a finte vaccinazioni per ottenere il Green pass (con lei anche la tennista Camila Giorgi).

Madame, 20 anni, nella Sugar come casa discografica che l'ha voluta tra i suoi artisti quando aveva appena compiuto 16 anni, è in gara anche quest'anno a Sanremo.

Leggi anche
«Finti vaccini Covid». Indagate Madame e la tennista Giorgi

È, tra l'altro, la più giovane vincitrice della Targa Tenco per il miglior album d'esordio e per la miglior canzone "Voce", con cui nel 2021 ha vinto il Premio Lunezia e il Premio Bardotti entrambi per il miglior testo, mentre il suo tour è andato sold out. Ora la grana Sanremo: l'artista è in concorso con Il bene nel male, scritto da lei e composto con Bias e Brail.

Non essendo sotto contratto con la Rai, la tv pubblica non può applicare il codice etico (usato invece per il caso di Memo Remigi) e dalla produzione del festival come pure dalla direzione artistica, complice la vigilia di Natale, non arrivano prese di posizione come pure dalla Sugar.

Sui social invece il dibattito è acceso: Madame ora è paladina dei no wax ma sono moltissimi per i quali l'aver eventualmente fatto ricorso a finte vaccinazioni per avere il certificato verde è una caduta di immagine da parte di una cantautrice considerata sin dall'inizio libera e non omologata.

E' indagata e non condannata Madame, diccile che la giustizia possa esprimersi prima dell'inizio del festival in programma dal 7 all'11 febbraio.