L'intervista in vista del matrimonio

Federica Pellegrini: «Matteo mi ha preso per i capelli quando tutti mi davano per finita»

Federica Pellegrini e Matteo Giunta a Verissimo
Federica Pellegrini e Matteo Giunta a Verissimo
Federica Pellegrini e Matteo Giunta a Verissimo
Federica Pellegrini e Matteo Giunta a Verissimo

Chi mai se lo sarebbe aspettato che quella ragazzina timida e introversa, arrivata a Verona con l'argento vinto a soli 16 anni e 12 giorni ai Giochi di Atene, con al suo fianco il tecnico Alberto Castagnetti che dettava il ritmo della giornata, diventasse la più grande nuotatrice italiana di sempre, Federica Pellegrini la Divina delle piscine? E che l'annuncio del suo matrimonio con Matteo Giunta, tecnico 40enne, il cui legame è stato tenuto per quattro anni top secret, è destinato a diventare l'evento sportivo-mondano del 2022? Eccola allora la loro storia d'amore nata a bordo della vasca del centro federale di Verona, raccontata nel programma Verissimo di Canale 5 alla conduttrice Silvia Toffanin. Con la conferma della celebrazione del matrimonio in agosto a Venezia.

 

Leggi anche
Federica Pellegrini e Matteo Giunta: matrimonio a fine agosto a Venezia


«Ci pensavamo da un po' ma sono stati due anni in cui è successo di tutto, per cui abbiamo sempre rimandato», racconta Giunta, l’allenatore che ha contribuito al prolungamento della carriera della Pellegrini, fino alla quinta Olimpiade consecutiva: «Se non ci fosse stato lui avrei smesso prima», dice lei, «ha iniziato ad allenarmi quando ero già un'atleta evoluta e mi ha fatto vincere due Mondiali. Nel nostro mondo tutti sapevano del nostro amore, ma è stato solo dopo Tokyo che abbiamo vissuto la nostra storia alla luce del sole».
La proposta di matrimonio è una di quelle immagini che rimarranno vive nella memoria di Federica. «Eravamo a Venezia per il week end organizzato da Matteo. Mi attendevo la proposta fra una delle calli, e invece niente». Rientrati in albergo il coup de theatre: «Si è inchinato e mi ha chiesto di sposarlo».
Con la benedizione di Giovanni Malagò, presidente del Coni e presidente onorario del Circolo Aniene per anni la società della Divina. Intervenuto insieme ad altri amici di Fede in trasmissione, ha assicurato: «Ne vedremo ancora della belle con questo matrimonio. Federica è un nome per lo sport e per il comitato olimpico», e con Matteo si è raccomandato: «Non farti mettere i piedi in testa come dog sitter, spiegale che hai da lavorare».

 

Leggi anche
Pellegrini e Giunta: «Le Olimpiadi 2026 possono dare tanto a Verona. Il matrimonio? Top secret»


«Matteo mi ha sorpreso. Forse per il suo passato è molto riluttante ai matrimoni. È una delle persone più importanti della mia vita, mi ha preso per i capelli e mi ha dato fiducia quando molti sostenevano che fossi finita», riprende la Pellegrini.
Ai Giochi di Tokyo la scorsa estate i microfoni della Rai hanno dato voce al loro amore. «Avevo i nervi a fior di pelle, erano giorni importanti, la mia ultima Olimpiade. Uscita dalla vasca ho iniziato a piangere per l'emozione e fra le lacrime, di getto, ho ringraziato Matteo sia come allenatore che come compagno di vita». «E’ venuta da me dicendomi “l'ho detto a tutti”: mi sono fatto una risata. “Dovevate dircelo” mi hanno detto gli altri allenatori” ma era il segreto di Pulcinella. Venezia è una città impegnativa per organizzare un matrimonio, la data si saprà al momento giusto.
Nostalgia dell'acqua? Alla Toffanin Federica svela: «Mi manca l'adrenalina della gara. Una volta la settimana mi concedo la piscina: ho molti impegni e sto seguendo un corso di tessuti aerei, un corpo libero difficile per la mia altezza e peso». Si rammarica lui: «Dopo l'addio alle vasche a novembre, è più impegnata di prima. Torno a casa e mi chiede: “come sono andati i ragazzi, ti manco?”».
Vita da innamorati, con l'ansia che cresce all'avvinarsi del giorno del fatidico sì. Matteo: «Vorrei che arrivasse subito, i preparativi sono faticosi». Fede: «Non riesco ancora ad immaginare le nostre reazioni; sarà una valle di lacrime, con tante emozioni». Una giornata campale, le cui immagini, anticipa la conduttrice Toffanin, saranno nel palinsesto di Verissimo a settembre. «A mio padre che mi accompagnerà lungo la navata ho permesso gli occhiali da sole, sarà in lacrime», dice ironica. Federica è così? «Nel nuoto abbiamo conosciuto la persona forte, mi sento felice di essere l'unico che può vedere la sua fragilità», dice Matteo. E Verona, che ruolo avrà dopo il matrimonio? Federica ne aveva parlato alla Gran Guardia durante la cerimonia del Cangrande d'oro. «A Verona ho tanti progetti, in questo momento con la guerra a due passi è tutto complicato. Mi sento cittadina veronese da quel settembre 2006 quando ho seguito la proposta di Castagnetti, mi sono innamorata di questa città. La vita mi porterà in giro, ma la base è qui. Vicino a Matteo che allena al centro federale».

Anna Perlini