al Museum of dreamers di Milano

Visitatori lasciati fuori dalla mostra, tapiro d'oro a Chiara Ferragni: «Non è colpa nostra»

L'influencer aveva prenotato il museo per un evento privato: «Lo può fare chiunque prenotando sul sito. L'errore è stato del museo. Mi spiace per le persone rimaste fuori, che comunque sono state rimborsate»
Chiara Ferragni con Valerio Staffelli di Striscia la Notizia
Chiara Ferragni con Valerio Staffelli di Striscia la Notizia
Chiara Ferragni con Valerio Staffelli di Striscia la Notizia
Chiara Ferragni con Valerio Staffelli di Striscia la Notizia

Il tapiroforo Valerio Staffelli va all'inseguimento dell'influencer e imprenditrice Chiara Ferragni, a cui consegna il Tapiro d’oro per la polemica scoppiata dopo la visita privata della famiglia dei Ferragnez e di alcuni loro amici al Museum of dreamers di Milano. Visita che si sarebbe prolungata più del previsto, costringendo le persone che già avevano pagato il biglietto a restare fuori e a rinunciare alla mostra.

«Dovevi farmelo glitterato», dice Ferragni accettando il Tapiro. «Ma quello che è successo non è colpa nostra. Il museo è stato chiuso per un evento privato, cosa che può fare chiunque prenotando sul sito. L'errore è stato del museo, dovreste darlo a loro il Tapiro. Mi spiace per le persone rimaste fuori, che comunque sono state rimborsate».

La vicenda

Chiara Ferragni e Fedez, nelle ultime ore, stati travolti dalla polemica dopo che la coppia, insieme ai figli Leone e Vittoria e ad alcuni amici, ha prenotato una visita privata al Museum of Dreamers di Milano. Probabilmente per evitare di essere disturbati, i Ferragnez hanno però prenotato una visita privata e questo ha scatenato l'ira delle altre persone che sono state lasciate fuori dalla mostra.