Il primo discorso da regina consorte

Camilla: «Elisabetta II una donna sola in un mondo uomini»

"Ricorderò sempre il suo sorriso. Quel sorriso è indimenticabile".

La regina consorte Camilla ha reso omaggio a Elisabetta II definendola una "donna sola" che ha dovuto "ritagliarsi il proprio ruolo" in un mondo dominato dagli uomini e rievocando il ricordo dei "grandi occhi azzurri" e del sorriso "indimenticabile" della defunta sovrana britannica.

"Deve essere stato così difficile per lei essere una donna sola. Non c'erano primi ministri o presidenti donna. Era l'unica, quindi penso che si sia ritagliata il proprio ruolo", ha dichiarato la moglie di re Carlo III. Il primo discorso della nuova regina consorte dalla morte di Elisabetta II - l'8 settembre all'età di 96 anni - dovrebbe essere trasmesso integralmente stasera dalla Bbc, prima di un minuto di silenzio osservato da tutto il Regno Unito alle 19 ora locale (le 20 in Italia).

Leggi anche
Regina Elisabetta, anche Beckham in fila 12 ore per renderle omaggio

"Aveva questi meravigliosi occhi azzurri che quando sorrideva le illuminavano tutto il viso", ha ricordato Camilla, 75 anni. "Ricorderò sempre il suo sorriso. Quel sorriso è indimenticabile". Per lungo tempo non amata dai britannici, che la vedevano come una demolitrice per essere stata l'amante di Carlo quando era sposato con la principessa Diana, Camilla si è guadagnata lentamente consensi impegnandosi nella violenza contro le donne o nella promozione della lettura.

Non è stato prima dello scorso febbraio che la defunta Elisabetta II, che non aveva assistito al suo matrimonio civile con Carlo nel 2005, ha dato il suo consenso affinché diventasse 'regina consorte' quando sarebbe venuto il momento. Meno della metà dei britannici l'anno scorso voleva che Camilla diventasse regina. Ora invece secondo un sondaggio YouGov pubblicato questa settimana il 53% di loro ora crede che farà un buon lavoro, mentre il 18% pensa il contrario. (ANSA).

MNE