TV.

Tra dolci e cuoricini torna il principe Flavio

«Bisogna trasformare le difficoltà in punti di forza»

La prima volta che li abbiamo sentiti nominare, nientedimeno che in seno a un Dpcm, siamo rimasti tutti un pò perplessi. Oggi sono loro, i «congiunti», i protagonisti del primo nuovo programma del 2021 di Real Time (canale 31) con «Bake Off Italia Dolci sotto un tetto», inedita formula della gara a suon di ricette, al debutto domani sera, venerdì 1 gennaio in prima serata. Padrone di casa, Flavio Montrucchio, che da martedì 5 gennaio, sempre su Real Time, torna anche a indossare la giacca rossa del Re di cuori per una nuova stagione del dating show «Primo Appuntamento», in anteprima streaming da genanio su Discovery+. «In tempo di limitazioni, bisogna trasformare le difficoltà in punti di forza - racconta l'attore e conduttore - Ci siamo chiesti: chi possiamo mettere in gara insieme a Bake Off, senza paure, nè mascherine? Ne è nata un'edizione completamente nuova, che racconta molto anche dell'incontro-scontro tra generazioni, con coppie genitore-figlio, fidanzati, sorelle-fratelli, nonne e nipoti o anche solo coinquilini, accomunati dall'amore per la pasticceria. E le dinamiche si sono moltiplicate». Per una volta, a giudicare il risultato non sono più gli amici e i parenti che solitamente frequentano casa, ma Ernst Knam, Damiano Carrara e Clelia D'Onofrio. In ballo, una prova creativa, una tecnica e un'altra a sorpresa, con ospiti Antonio Capitani, Amaurys Pèrez, Massimiliano Scotti, i Facchinettis (Francesco e sua moglie Wilma), Frau Knam (moglie di Ernst), Elettra Lambo. «Vedremo le nostre sei coppie destreggiarsi tra i forni, ma anche darsi colpe, litigare, fare squadra - prosegue il conduttore - Alla fine, paradossalmente, saranno proprio i più litigiosi a dare il meglio». E se il lockdown ci ha fatto diventare tutti un pò più chef, pasticceri e panificatori, a fare le spese di tante limitazioni nella vita sociale in questo 2020 horribilis sono stati soprattutto i single. Se ne sono accorti nella redazione di «Primo appuntamento». «Mai come quest'anno abbiamo visto i nostri single pronti a mettersi in gioco - racconta Montrucchio - C'è voglia di innamorarsi, ma anche di tornare a socializzare, di raccontarsi, starsi vicino. Il programma è molto 'realè: una volta selezionati i partecipanti diamo loro solo un orario e un indirizzo. Poi, è tutto proprio come un normale appuntamento al buio, con camerieri e locale veri. E, almeno per una sera, l'illusione di essere tornati alla normalità. In fondo, siamo l'unico ristorante rimasto aperto». Forti del successo della scorsa stagione, con punte di oltre 700.000 spettatori, e di una media del 50 per cento di incontri andati a buon fine, in arrivo ci sono ora altre quindici puntate in prima serata tra cene scanzonate o un filo imbarazzanti, giovani alle prime armi e coppie più mature, baci inaspettati e graditi ritorni.