Il cantante vicentino

Sangiovanni insultato per strada perché vestito di fucsia. «Non siamo liberi di essere chi vogliamo»

Sangiovanni e lo sfogo social

«Passeggiavo per strada ieri sera, incrocio un tipo che mi guarda e mi fa: "Ma non ti vergogni"? Ero vestito di fucsia. Non lo dico perché ci sto male, anche perché a me queste cose non mi toccano per niente». Così Sangiovanni su Instagram racconta quanto gli è capitato.

«Non darò mai la soddisfazione di vedermi stare male, non darò mai vinta a nessuno questa cosa, me ne frego abbastanza - ha aggiunto il cantante vicentino, grande protagonista dell'ultima edizione di Amici - Volevo dirvelo solamente per farvi riflettere su quanto in Italia ci sia ancora una forte chiusura mentale e forse non solo nel nostro Paese».

Poi l'amara considerazione. «Non siamo liberi di essere le persone che vogliamo essere, non siamo liberi di vestirci come ci pare, di amare chi vogliamo per la paura di essere giudicati».

Suggerimenti