Vaccini, Pfizer: dalla prossima settimana al via i test su bimbi dai 2 ai 5 anni. «Efficace al 100% su fascia d'età 12-15 anni»

La prossima settimana le aziende Pfizer e BioNTech inizieranno la somministrazione del proprio vaccino anti-Covid a bambini dai 2 ai 5 anni di età nell’ambito dello studio di fase 1-2-3 sulla popolazione pediatrica dai 6 mesi agli 11 anni. Lo comunicano le aziende che, la scorsa settimana, hanno già avviato le somministrazioni a bambini dai 5 agli 11 anni per valutare ulteriormente la sicurezza, la tollerabilità e l’immunogenicità del vaccino. È prevista l’inoculazione di due dosi a circa 21 giorni di distanza in tre gruppi di età: bambini dai 5 agli 11 anni, dai 2 ai 5 anni e dai 6 mesi ai 2 anni.

 

Il vaccino Pfizer/BioNTech contro il coronavirus è efficace al 100% negli adolescenti tra i 12 e i 15 anni, secondo i risultati di una sperimentazione clinica. Le due case farmaceutiche sperano si possa avviare la vaccinazione di questa fascia di età prima dell’inizio del prossimo anno scolastico. I test, che hanno coinvolto 2.260 adolescenti negli Stati Uniti, «hanno dimostrato un’efficacia del 100% e risposte degli anticorpi potenti», hanno detto Pfizer e BioNTech in uncomunicato annunciando che chiederanno alle autorità regolatrici
l’approvazione del farmaco per gli adolescenti.