<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
l'iniziativa

Trimestre anti-inflazione, anche le farmacie vicine ai cittadini

Interessati i prodotti dedicati alla prima infanzia e quelli per la cura e l'igiene della persona. Vecchioni (Federfarma Verona): «A fianco delle famiglie in difficoltà»
La presidente di Federfarma Elena Vecchioni
La presidente di Federfarma Elena Vecchioni
La presidente di Federfarma Elena Vecchioni
La presidente di Federfarma Elena Vecchioni

Prima vera giornata banco-di-prova (dopo la domenica in cui sono aperte solo le farmacie di turno e in deroga) per l’iniziativa del MIMIT “Trimestre antinflazione” che, come da protocollo d’intesa nazionale, riguarda per la farmacia i prodotti dedicati alla prima infanzia (latti, omogeneizzati, pannolini, etc.) e quelli per la cura e l’igiene della persona, come sapone, shampoo, assorbenti igienici.

L’iniziativa prevede, da parte delle farmacie che aderiscono a titolo volontario, l’impegno ad offrire una selezione di articoli a prezzi contenuti e a “non aumentare il prezzo” di tale selezione nel periodo 1° ottobre – 31 dicembre 2023.

Flessibili le modalità di applicazione dai prezzi fissi alle attività promozionali sulle referenze individuate. I farmaci, come ribadito dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT), non rientrano tra i prodotti di largo consumo assoggettabili alle promozioni in questione.

Il paniere su cui applicare i prezzi calmierati sarà definito in autonomia da ciascuna farmacia che è riconoscibile dal cartello con logo del Ministero identificativo del “Trimestre antinflazione”.

«Offriamo un aiuto in più alle famiglie a basso reddito che sanno, nella difficoltà di avere a disposizione una larga fascia di farmacie territoriali aderenti all’iniziativa – spiega Elena Vecchioni, presidente Federfarma Verona -. Già oggi, nella prima giornata effettiva di applicazione del Protocollo d’Intesa, abbiamo ricevuto molte richieste da parte dell’utenza sulle metodologie di accesso al servizio nonché la rosa di prodotti scelti da ciascuna farmacia. Purtroppo la forbice della povertà di allarga e quindi anche le farmacie fanno quanto possibile per tendere una mano, come hanno sempre fatto anche attraverso le attività sociali organizzate durante tutto l’arco dell’anno, alle famiglie in difficoltà».

La lista delle farmacie aderenti è visionabile nel sito del MIMIT.

Suggerimenti