Terminata la fase 1

«Il vaccino italiano Reithera funziona ed è sicuro». Il governo nel capitale d'azienda

Il vaccino anticovid italiano Reithera
Il vaccino anticovid italiano Reithera
Il vaccino anticovid italiano Reithera
Il vaccino anticovid italiano Reithera

»Il vaccino italiano per cui è terminata la Fase 1 di sperimentazione ha dimostrato di essere sicuro, di avere capacità di indurre la risposta immunitaria degli adulti giovani, suscita una produzione importante di anticorpi neutralizzanti e una risposta simile a quella di altri vaccini efficaci con due dosi, mentre in questo caso è stata somministrata una sola dose». Così il direttore scientifico dell'Istituto nazionale Lazzaro Spallanzani (Inmi) di Roma, alla presentazione dei risultati di Fase 1 di Grad-CoV-2, il candidato vaccino italiano dell'azienda Reithera (Roma), svoltasi all'Inmi e al Centro Ricerche cliniche di Verona.

 

La prima fase della sperimentazione è stata finanziata dalla Regione Lazio insieme al ministero dell'Università e della Ricerca e al Cnr. Ad annunciare gli step di finanziamento successivo il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri: «Proviamo a raggiungere l'indipendenza anche sui vaccini, così come farebbe uno Stato illuminato. Il Governo per il tramite di una società pubblica entrerà nel capitale dell'azienda per sostenerne la Fase 2 e 3 e l'azienda stessa ha già presentato una proposta di investimento a valere su contratti di sviluppo del Governo».