La posta della Olga

Uno “spriss“ con Zaia che lancia il “bùster“

La Posta della Olga
La Posta della Olga
La Posta della Olga
La Posta della Olga

Se sentite parlare di booster - scrive la Olga - non pensate al primo stadio dei missili, quello che cade, tra riccioli di fumo bianco, pochi minuti dopo il lancio. Ciò che ho appena detto non è farina del mio sacco ma di quello del ragionier Dolimàn che ha un amico alla Nasa, quella americana, non la nostra Nasa (da nasàr, nasàr spusse) che è l'Amia di Basso Acquar. Booster viene chiamato anche il terzo vaccino, quello supplementare che si va ad aggiungere ai due già fatti. Da oggi in poi il booster per noi sarà questo. Decollerà il 20 settembre e sarà riservato per ora solo agli immunodepressi e ai trapiantati, ma in seguito si vedrà se sarà esteso a tutta la popolazione. Già lunedì 18 Zaia, il nostro zelante governadór, inaugurerà il booster con la prima inoculazione simbolica alla presenza del generale Figliuolo. Essendo, per l'appunto, simbolica, penso che mostrerà solo la siringa, il flaconcino e una bella infermiera nell'atto soave di siringare. Avanspettacolo, ma se serve, ben vengano anche i nani, le ballerine e la banda di Valdobbiadene. Booster si pronuncia bùster ed è già entrato nel linguaggio della gente che sa o che fa finta di sapere. «Èto fato el bùster?» sarà forse il tormentone dei prossimi mesi quando il bùster, in parola o in sostanza, sarà calato anche tra la plebe di cui facciamo parte io e le mie amiche betòneghe. Adesso la domanda è: si potrà fare il bùster insieme all'antinfluenzale o ne s-ciòpa el brasso? Zaia dice che è in attesa della risposta dell'Aifa. Poi farà un'altra inaugurazione per dirci se sì o se no. Certamente sarà sì e la mia amica Elide è preoccupata perché, come dice: «I ne buta rénto massa roba, sto mal solo a pensàrghe». La consiglio di stare quieta e di non fasciarsi la testa prima di essersela rotta. E, intanto sul bùster esteso a tutti infuria il dibattito tra gli scienziati sciolti che sono più in tivù di Amadeus. Chi è pro e chi è contro. Il dibattito sfocerà in rissa e voleranno insulti, scene già viste e sulle quali abbiamo rovesciato il contenuto gastrico e che non vorremmo rivedere ancora. Innamorata di Zaia, come ho già avuto modo di dire, mi fido solo di lui: gli ho scritto una cartolina con una veduta delle Cà Roèrse. Mi ha risposto invitandomi a Venezia per uno spriss.

Silvino Gonzato

Suggerimenti