Solo Covid e politica alla televisione di Stato

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Se non è il Covid - scrive la Olga - è la politica. In televisione non c'è altro a meno che non ci si butti su canali periferici in cui vanno in onda maratone di televendite: téie, ramìne, tappeti, pomate miracolose per la salute del corpo e dell'anima, purganti, adesivi per dentiere. L'altra sera era in programma su Raiuno un film, «Il sacchetto di biglie». Lo avevano strombazzato per una settimana. «Se lo vedémo Gino? - ho chiesto a mio marito - L'émo visto dódese òlte ma l'è sempre bèlo e ghe fago sóra el solito piantìn». No che invece per tutta la giornata e fino a tarda sera ci hanno inflitto il tormento delle dichiarazioni di voto al Senato sulla fiducia o sulla sfiducia a Conte e il film è saltato. Face de tòla di tutti i partiti, partitini e strapuntini per ore e ore si sono alternate a dire scemenze, banalità, vaccate, forse anche qualcosa di scaltramente intelligente ma di quell'intelligenza e astuzia che sono prerogative di un mondo di facce de tòla che è lontano da noi quanto Marte o Saturno. Noi lottiamo per sopravvivere al virus e alla voragine economica in cui ci hanno sprofondato gli squinternati provvedimenti governativi per contenerlo e loro là a blaterare di responsabili, di volenterosi, di voltagabbana, di girarrosti, di girandole, di banderuole, di governo da buttar giù, di governo da puntellare perché guai se va giù: tutti discorsi miranti alla conservazione di ricche e usurpate poltrone oppure al mantenimento o alla conquista di più ambiti scranni sui cui posare le onorevoli chiappe. Tutti macchiette alla Scilipoti o peggio. «Par carità Gino - gira su un canàl de cartoni animati» ho implorato il mio Gino che invece si divertiva a sentire quello che dicevano le facce de tòla perché, come ha detto, «No se sa mai che un giorno no me méta in politica anca mi». Insomma invece del "Sacchetto di biglie" ci sono toccati tanti sacchi di luàme. Ma la televisione di Stato è al servizio della gente che, tra l'altro, paga il canone coatto o è solo lo specchio delle brame e delle mene della politica? Covid o politica, non ci si scappa. Il menu è questo. O te magni 'sta minestra o te salti da la finestra. Loro, gli Scilipoti, dalla finestra non salteranno mai o se saltassero ribalzerebbero e tornerebbero su come marionette con le molle. •

Silvino Gonzato