L'orologio apribottiglie e la nuova variante Plus

La Posta della Olga
La Posta della Olga
La Posta della Olga
La Posta della Olga

Oggi - scrive la Olga - è il compleanno del mio Gino e gli ho regalato un orologio apribottiglie, un Bottle Opener Plus, dove il plus è l'apribottiglie. Subito l'ha sperimentato su una bottiglia di Recioto sbriciolandone il tappo. Forse il plus stava anche in questo. «A proposito de plus - gli ho detto - èto sentìo che adesso gh'è 'na variante del virus che la se ciama Delta plus? I dise che no la sia pèzo de le altre ma che la gà le gambe longhe e la córe piassè». Il mio Gino ci pensa un po' e poi «Come le me laméte da barba - mi fa - Iè plus parché le tàia el pel dal drito e dal roèrso». E allora io aggiungo che di plus ormai c'è tutto, le medicine, i dentifrici, le auto, l'anticellulite, le taglie dei vestiti e dei reggipetti... «La se ciama plus anca 'na graspa del bareto - mi interrompe - che la fa otantadù gradi e la brusa le buèle. Beresina, ghe sighèmo a la Beresina, pòrtene 'na plus che la ne desbùga». Sostengo che plus è un espediente pubblicitario per vendere di più e che chiamare plus una variante del virus non mi pare che rientri in una logica commerciale, anche se penso che certa gente che vuole distinguersi, se si dovesse ammalare preferirebbe la Delta plus a quella ordinaria. Sarebbe un segno di distinzione. Per ora la plus si sta diffondendo all'estero ma qualche caso c'è anche in Italia dove però abbiamo un ministro plus della Sanità, Speranza, che dovrebbe tenerla a bada. Adesso dovremo far fronte anche alla variante accessoria, quando invece - come dice il latinista del bareto, el professor Scalcagnato - ci eravamo illusi di essere quasi arrivati al non plus ultra, tanto che ormai gh'è tanta gente che se basa par strada, che la se strucóna, che la se spuàcia a vicenda parlandose sensa protessión, che insoma la se comporta come se el bào no'l circolasse più. Bisogna che ci entri nella suca che, anche se da noi va meglio che da altre parti, fino a quando il mondo intero non sarà guarito dal virus, il nostro Paese resterà sempre sotto scóa. Il mio Gino mi chiede se l'orologio apribottiglie, il plus che gli ho regalato, apre anche le scatolette di tonno che, per fortuna, non hanno il tappo. «Próa ma no credo, gh'era un modèl che el curava anca le patate ma el costava massa» gli rispondo.

Silvino Gonzato