Ceccaroni: «La laparoscopia, una tecnica moderna che entra nel corpo in punta di piedi»

Prof Marcello Ceccaroni

Marcello Ceccaroni, direttore unità operativa complessa di ginecologia e ostetricia dell'Irccs ha parlato delle novità "rock" della disciplina con un dinamico intervento sul palco: «La chirurgia tradizionale è una cosa solida, invasiva. Ma poi è arrivata la laparoscopia che fa capire che si può fare lo stesso intervento essendo più gentile, rispettosa del corpo umano. Entrambe sono state perseguitate in passato, negli anni '70 i laparoscopisti erano considerati quasi dei pazzi come alcuni cantanti rock dell'epoca. I pionieri della laparoscopia erano inventori, inventavano strumenti che non c'erano per ottenere il loro obiettivo. Ma gli innovatori per definizione guardano al futuro. Oggi si opera con una telecamera miniaturizzata cosa che aiuta moltissimo anche per la formazione o per operare particolari patologie come la endometriosi. Le complicazioni post operatorie per alcune di queste sono crollate grazie a queste nuove tecniche. Come alcuni grandi concerti rock del passato anche gli eventi di laparoscopia si fanno promotori di raccolta fondi per missioni umanitarie».

Federico Ballardin

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a L'Arena e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de L'Arena, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati