VIAGGIO GASTRONOMICO. La minestra ucraina dal caratteristico sapore acidulo, si usa l’acqua per la versione light della ricetta che nei Paesi dell’Est è molto diffusa

Solyanka, come un viaggio in Russia

Al momento non ci possiamo spostare ma un viaggio gastronomico lo possiamo fare con la Solyanka, una zuppa ucraina densa, speziata e acida, comune in Russia, Ucraina e altri stati dell'ex Unione Sovietica e in alcune parti dell'ex blocco orientale. Questa la ricetta di Annalisa Bassi (Monsterschif). Ingredienti. Wurstel 100 gr, salame piccante 100 gr, fondi di prosciutto cotto 100 gr, salame a scelta 100 gr, una cipolla gialla, cetrioli in salamoia 100 gr, 2 cucchiai di capperi, 3 cucchiai di olive nere senza nocciolo, 1 fetta di limone per porzione, 2 cucchiai di olio evo o di girasole, 3 cucchiai di passata di pomodoro, 4/5 grani di pepe, 2 lt di brodo di carne, sale e pepe. Preparazione. Tritare la cipolla finemente. Tagliare i cetrioli salati a cubetti piccoli. Scaldare l’olio in una padella e soffriggere la cipolla. Aggiungere i cetrioli tagliati e la passata di pomodoro. Mescolare e cuocere per qualche minuto e aggiungere tutto al brodo bollente (per una versione light potete usare acqua), mescolare e cuocere per 5 minuti. Tagliare a cubetti tutti i salumi, wurstel e prosciutto, aggiungerli al brodo, versare i capperi. Tagliare le olive a metà e unitele alla minestra e per un tocco finale aggiungete una foglia di alloro e qualche grano di pepe nero. Continuare la cottura per altri 10 minuti. Servire la Solyanka in un piatto fondo con una fetta di limone ed un cucchiaio di smetana o panna acida, spolverando con prezzemolo, e/o aneto tritato. •

Suggerimenti