#iocucinoacasa

Rossa, dolce e
dissetante è la
regina dell'estate

L'anguria è il frutto dell'estate per eccellenza
L'anguria è il frutto dell'estate per eccellenza

Originaria dell'Africa tropicale, si è diffusa in tutto il mondo, diventando uno dei simboli dell'estate. Fresca, dissetante, dolce e colorata, l'anguria è presente nel mondo con oltre mille varietà, con notevoli differenze di peso e colore: esistono alcuni cocomeri che arrivano a un chilo, altri addirittura a 90, alcuni con la polpa rossa e altri di colore arancione, giallo o bianco.Anche la forma non sempre è tonda od ovale: ad esempio in Giappone un agricoltore ha cercato di creare un'anguria cubica che si potesse posizionare più facilmente nel frigo, ma la cosa è sfuggita di mano creando un commercio che gli ha fatto fruttare un sacco di soldi.Un'altra curiosità sull'anguria riguarda una sua varietà, creata e tenuta in vita per più di 100 anni: è la dolcissima Bradford, il cui commercio è iniziato nella prima metà dell'800. È nata dall'unione della Lawson Watermelon con la Mountain Sweet, ma il fatto che la scorza fosse poco resistente durante il trasporto ha segnato il suo declino. Ci sono anche delle varietà che si prestano ad essere mangiate completamente: in Cina le scorze vengono saltate in padella e gustate come snack.Al di là degli usi e delle tradizioni, quel che è certo è che fa bene: a basso contenuto calorico, l'anguria è ricca di vitamine A e C, di fibre alimentari e potassio. È composta per il 91,5 per cento di acqua, il che significa che questo frutto aiuta l'organismo a restare idratato. E si presta a tante ricette fresche.

MERENDA. Bastano pochi minuti per preparare degli spiedini, ideali per una merenda colorata. Si lava l'anguria e si taglia a fette, incidendo poi con gli stampini le parti con meno semi. Se si usano stampini diversi il risultato sarà più divertente. A questo punto si infilano negli stecchini cinque mirtilli completando con l'anguria in cima.

COCKTAIL GHIACCIATI. Sono freschi, grazie alla presenza di anguria e menta, ghiacciati e alcolici, ideale per una serata d'agosto in giardino. La preparazione non è complessa. In una casseruola mettere l'acqua, lo zucchero e la menta. Portare a ebollizione e mescolare fino a quando lo zucchero si sarà sciolto.Lasciare in infusione mezz'ora e filtrare con un colino a maglie fitte. Pulire l'anguria eliminando i semi, tagliarla a cubetti e frullarla con il succo di lime eliminando l'eventuale schiuma. Aggiungere lo sciroppo alla menta preparato prima, il rum bianco e amalgamare.Versare il tutto negli stampi da ghiaccioli aiutandosi con un piccolo imbuto. Lasciare in congelatore per almeno sei ore, fino a quando saranno ghiacciati

UN SECONDO FRESCO. Anguria e mozzarella possono andare d'accordo? Provare per credere. Tagliare un'anguria di piccole dimensioni a metà, scavarla con uno scavino o con l'aiuto di un cucchiaio, togliendo i semi e ricavando dei cubetti. Scolare i bocconcini di mozzarella di bufala e riempire l'anguria mettendo anche le olive e la polpa a cubetti. Condire con un po' d'olio d'oliva e del timo fresco.

f.lor.