IL FRUTTO DI STAGIONE

Nella pasta o nel
dessert, i fichi
sono pronti a stupire

I fichi sono un frutto polivalente
I fichi sono un frutto polivalente

Gli alberi ne sono già carichi e sulle tavole sono comparsi i primi fichi, dolci e gustosi. Tra i frutti estivi più amati, insieme ad anguria, pesche, albicocche e ananas, garantiscono all'organismo una buona dose di energia. Contrariamente a quello che si pensa, però, le calorie del fico non sono poi così elevate: 100 grammi apportano circa 70 kcal. La sua grande dolcezza è dovuta dalle sostanze zuccherine contenute in questi frutti che sono anche ricchi di acqua e grassi e zuccheri, fibre e minerali, in particolar modo potassio, fosforo, ferro, calcio e sodio. È un supporto per l'organismo pigro, regola la pressione sanguigna e le quantità d'acqua presente nel corpo, garantisce energia ed è una buona fonte di vitamine. Insomma, i fichi possono essere integrati in una dieta senza preoccupazioni, purché non si esageri nel consumo. Una volta colti dall'albero o acquistati, vanno conservati in frigo in contenitori chiusi in modo che non assorbano odori. Gli utilizzi che se ne possono fare in cucina poi, sono i più svariati perché il fico, così dolce, è perfetto come dessert ma anche accostato ad alimenti salati.

ANTIPASTO. Un'idea originale è la bruschetta con fichi, mozzarella e prosciutto crudo: una ricetta sfiziosa e facile da preparare, che unisce la dolcezza di questo frutto con la sapidità del prosciutto, su un letto di mozzarella e pane croccante.

PRIMO. I fichi possono stupire nei primi: provate le penne al farro con fichi e speck, un piatto gustosissimo con un felice connubio di sapori. Facile e veloce da realizzare, il condimento si prepara in pochi minuti mentre le penne cuociono: questa pasta al farro è perfetta per una cena tra amici organizzata anche all'ultimo momento.

DESSERT. Non mancano proposte dolci che vedono nei fichi l'ingrediente principe. Come la cheesecake allo yogurt con fichi e noci caramellate: la base di biscotto al cacao e burro accoglie una morbida crema a base di yogurt e panna, mentre la guarnizione di frutta fresca e noci aggiunge corpo e croccantezza rendendo questo dessert irresistibile.

CROSTATA. Un'altra proposta fresca, per la quale non serve accendere il forno, è la crostata senza cotture con more e fichi. Si frullano nel mixer i biscotti ai cereali, si aggiunge il burro fuso e col composto si fodera lo stampo da crostata mettendolo poi in frigo per 30 minuti. In una ciotola si monta il mascarpone con il latte condensato, la panna, i semi di vaniglia e il cocco: si versa la crema all'interno del guscio di biscotti e si livella riponendo il tutto ancora in frigo. Infine, al momento di servire, i fichi vanno tagliati a fette per decorare la crostata insieme alle more.

MARMELLATA. Se poi volete conservare il sapore e la dolcezza dei fichi per tutto l'anno, l'ideale è una buona marmellata: basta prendere un chilo di fichi, sbucciarli e tagliarli a spicchi, aggiungere il succo di un limone e 400 g di zucchero di canna, mescolare e lasciare riposare una notte. Si mette poi il composto in una pentola facendo cuocere un'ora a fuoco dolce, schiumando, di tanto in tanto. Una volta raggiunta la consistenza desiderata unire la scorza di un limone, e versare nei vasetti precedentemente sterilizzati. (f.lor.)