La giardiniera, un must

La primavera
nei vasi di Claudia

Colori accesi nei vasi della giardiniera di Claudia
Colori accesi nei vasi della giardiniera di Claudia
Colori accesi nei vasi della giardiniera di Claudia
Colori accesi nei vasi della giardiniera di Claudia

Anche se non possiamo apprezzarla a pieno la primavera è arrivata. E se c’è un cibo che non conosce stagione è la giardiniera. Ci sono molti modi per farla, vari sistemi, a freddo, a caldo, le nonne le facevano in agrodolce con la conserva di pomodoro, c’è chi scotta le verdure, chi invece le invasa a crudo e poi versa la salamoia bollente. Insomma sono tutte buonissimo ma l’importante è che si conservino nel tempo. Per poterle gustare in ogni periodo dell’anno- La giardiniera che fa Claudia, una cuoca raffinata e pratica, è una delle più apprezzate, in molti vorrebbero avere la ricetta e lei l’ha mandata affinché la pubblicassimo. Naturalmente ci sono svariate maniere per conservare le verdure che si accompagnano alla maggior parte dei piatti, soprattutto i salumi. L’importante è che non si macerino diventando mollicce e mantengano un bel colore acceso. Ecco la ricetta.

INGREDIENTI. Un chilo di verdura mista tra carote, cavolfiore, cipolline, sedano e peperoni; 350 gr di aceto di mele (o bianco); 250 gr di vino bianco, 80gr di zucchero, 50 gr di sale, 100 gr di olio extra vergine d’oliva; pepe in grani, 4 o 5 foglie di alloro.

PREPARAZIONE. Innanzitutto sterilizzate i vasi, lasciateli asciugare perché non devono contenere acqua altrimenti il rischio è che la giardiniera inizi a fermentare. Sistemateli in una pentola piena d’acqua e lasciateli per venti minuti da quando inizia l’ebollizione. Poi adagiateli a testa in giù su un canovaccio. Lavare le verdure e tagliarle a tocchetti d asciugatele, mettere tutti gli ingredienti in una pentola capace e portare ad ebollizione. Tuffare prima le carote e le cipolle, dopo un minuto il cavolfiore e far bollire un altro minuto per poi unire le altre verdure e lasciare cuocere per due minuti. Spegnete, mescolate ogni tanto. Invasate ancora calda. •

Suggerimenti