La ciambella al marsala
Segreto di mamma Marta

La ciambella rustica con l'ingrediente segreto: il marsala
La ciambella rustica con l'ingrediente segreto: il marsala

Ad Alessandra Vaccari, l’isolamento ha fatto scoprire una vena inaspettata. E così ripensando alle ciambellone che faceva la sua mamma, si è messa ai fornelli. La ricetta della «ciambella con l’elemento segreto», così lo chiamava mamma Marta, che utilizzava il marsala sostenendo che attenua il gusto dell’uovo. INGREDIENTI. 4 uova, 150 grammi di zucchero, 100 ml di latte, 150 ml di olio di semi, e mezzo bicchiere di marsala. Quindi 300 grammi di farina, una bustina di lievito dolci e una di Vanillina. PREPARAZIONE. Prima si sbattono le uova con il marsala, lo zucchero, quindi si aggiunge il latte e poi l’olio. Quando c’è una bella crema, piano piano si aggiunge la farina con il lievito e la Vanillina. Si può lavorare il composto anche con le fruste elettriche. Aggiungere un pizzico di sale. A parte si prepara la classica tortiera con il buco, imburrata e infarinata. E si accende il forno a 180 gradi. A questo punto, il composto va versato nella tortiera e messo in forno dove resterà per almeno 45 minuti. Meglio non aprire il forno fino a cottura presumibilmente ultimata. Poi, per controllare che la ciambella sia cotta, utilizzare uno stecchino. Il vecchio trucco. Se non restano tracce di impasto, il dolce è cotto. C’è chi preferisce spolverare con zucchero a velo prima di introdurre la ciambella in forno, e chi invece (come in questo caso), utilizza lo zucchero a velo alla fine per decorare la ciambella. Quando la torta è raffreddata, va impiattata. In stagione, una variante, è mettere una ciotolina di frutta fresca a dadini nel buco della ciambella.

Suggerimenti