#IOCUCINOACASA

Cous cous, quei granelli
ideali con pollo e verdure

Il cous cous con le verdure è diventato un classico della cucina esotica anche in Europa
Il cous cous con le verdure è diventato un classico della cucina esotica anche in Europa

Basta il nome a trascinarci nel mondo della cucina africana, fatto di spezie, aromi pungenti e sapori marcati. La tradizione di questo piatto, il cous cous, ha viaggiato dall'Africa fino alle coste del Sud Italia e della Spagna, per poi diffondersi in tutto il continente europeo. Questo piatto in Sicilia è ormai parte integrante della cultura locale, al punto che ogni anno a settembre, a San Vito Lo Capo si tiene il Cous Cous Fest, un grande festival in cui chef di tutto il mondo si confrontano e si sfidano nella preparazione di questa specialità.Ancora oggi in diversi Paesi dell'Africa il cous cous viene considerato un cibo dalla forte valenza sociale, la famiglia si siede attorno ad un unico piatto da mangiare con le mani e condividere. La preparazione tradizionale è lunga e prevede la lavorazione della semola con le mani assieme a farina, acqua e sale, fino ad ottenere dei granelli ben separati tra loro. Questo passaggio fondamentale si chiama incocciatura ed è necessario prima di poter procedere alla cottura. Questi chicchi vengono poi cucinati nella couscoussiera, una pentola in terracotta divisa in due sezioni: in quella inferiore vengono cotti i cibi di accompagnamento come carne, pesce, brodi e verdure mentre nella parte superiore vengono collocati i grani di semola lavorati, che cuociono grazie al vapore proveniente da sotto. Ovviamente ci sono anche metodi più facili per cucinare il cous cous, tanto da rendere questo piatto un perfetto salvacena: negli scaffali del supermercato è infatti disponibile già pronto. Bastano pochissimi minuti in acqua bollente, un condimento gustoso, e il pasto è servito.Un'idea da portare in tavola è il cous cous di pollo e verdure. Si riducono a dadini carote, zucchine, un peperone e dei petti di pollo. Si scalda la carne in un tegame con olio, sale, pepe e paprika dolce. Si aggiungono poi le verdure tagliate e i piselli unendo brodo vegetale al bisogno, fino a cottura ultimata. Si unisce il condimento al cous cous cotto a parte e si serve.Un'alternativa è con i frutti di mare: una proposta gustosa e profumata, perfetta da servire calda ma anche fredda, come una fresca e colorata insalata. Per un viaggio culinario in Africa, si può proporre il couscous alla marocchina, un piatto dalle origini antichissime, diffuso nei paesi del Maghreb in infinite varianti che cambiano di famiglia in famiglia. Il trait d'union fra tutte queste varianti locali sono i granelli di semola: va servito con uno stufato di carne d'agnello e verdure, insaporito da cannella e zenzero. In questo piatto i sapori della carne, della verdura e del cous cous si amalgamano dando vita a un piatto unico nutriente dal sapore esotico, ma non troppo lontano dai gusti mediterranei.Ma il cous cous non è solo un'alternativa alla pasta, con la quale condivide oltre al tipo di grano anche le stesse proprietà nutritive. Gonfiato nel latte o in acqua bollente zuccherata, è anche una base insolita per preparare dolci originali e golosi da quelli freschi con la frutta fresca o secca a alla torta al cioccolato con cous cous. (f.l.)

Suggerimenti