Nel gennaio di 38 anni fa

La grande nevicata del 1985: i giorni più bianchi di Verona. Le IMMAGINI più belle

Blackout e disagi in città, ma la situazione più critica si registrava in provincia, dove la neve aveva raggiunto i 50 - 60 centimetri.
Neve inj piazza Bra nel gennaio del 1985 (foto MALAGUTI)
Neve inj piazza Bra nel gennaio del 1985 (foto MALAGUTI)
GRANDE NEVICATA DEL 1985

Trentotto anni fa la grande nevicata che ha imbiancato Verona e provincia. Traffico a rilento, treni in ritardo, bloccato l'aeroporto di Villafranca, scuole chiuse, spalatori al lavoro e mille quintali di sale sparso per le vie della città. 

Black out a Ponte Crencano, Borgo Milano e Borgo Nuovo. In città bimbi immortalati con gli sci addosso sotto la stella della Bra dal nostro fotografo Tiziano Malagutti e operatori delle ferrovie al lavoro per spalare la neve dai binari. Anche per gli animali dello zoo sui bastioni fu sconvolgente: leoni e scimpanzé passeggiavano perplessi sul manto bianco e gelato.

Nevicata 1985 (Telearena)

I disagi maggiori in Provincia

Ma la situazione più critica si registrava in provincia, dove la neve aveva raggiunto i 50 - 60 centimetri. Le foto scattate da Renato Malaffo raccontano di una Legnago con le scuole chiuse per tre giorni e ragazzini che invadono  le strade giocando a palle di neve. Autobus con le catene e corse sospese. Frequenti e prolungate interruzioni delle linee elettriche (a Sanguinetto, Nogara e Gazzo, Minerbe, San Pietro di Morubio e Terrazzo) per la spaventosa bufera di neve.

La Provinciale Cerea-Bovolone-Verona venne interrotta per l'uscita di strada di alcuni mezzi pesanti. L'Arena di quei giorni arrivò a titolare "Una Waterloo bianca per la Bassa": guasti agli acquedotti, case al buio e al gelo, chiusi i distributori di benzina, tetti dei capannoni in crisi, paesi senza pane e scuole chiuse ovunque. In Lessinia poi, intere abitazioni isolate e raggiunte dai soccorritori.

 

I ricordi dei lettori

E voi ve la ricordate? Anche i nostri lettori possono raccontare la loro "nevicata del secolo" attraverso testimonianze e/o foto. Se vi va potete scriverci via Whatsapp al numero 335 639 0147 o via mail a redazioneweb@larena.it indicando il vostro nome e cognome e da dove scrivete.

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a L'Arena e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de L'Arena, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati