Australia, scoperta una nuova rana: è il maschio ad accudire i girini nel marsupio

Una rana temporaria (foto Rocco Tiberti)
Una rana temporaria (foto Rocco Tiberti)
Una rana temporaria (foto Rocco Tiberti)
Una rana temporaria (foto Rocco Tiberti)

Una nuova scoperta nel mondo animale d’Australia segna punti a favore dell’uguaglianza di genere: una nuova specie di rana, in cui i girini sono portati per due o tre mesi dal padre in una sorta di marsupio.

Il maschio della minuscola rana di 16 millimetri, scoperta in una montagna nella foresta pluviale del parco nazionale Wollumbin nel nord del New South Wales e chiamata Assa wollumbin, è dotato di una sacca laterale in cui porta i girini finché non crescono abbastanza dopo due o tre mesi.

La scoperta, descritta sulla rivista Zootaxa, è opera dei ricercatori dell’Università di Newcastle e del Museo del South Australia, che hanno condotto analisi genetiche e l’hanno identificata come specie distinta dell’unica altra rana ’marsupialè conosciuta, la Assa darlingtoni. Il nome Assa, spiega uno degli ’scopritorì, Michael Mahony della Scuola di Scienze ambientali dell’Università di Newcastle, è tratto dal latino per ’balia asciuttà. «Un nome che descrive elegantemente quella forma unica di cura parentale», osserva. «E vi è una ragione per cui questa specie è stata scoperta solo ora: è minuscola, vive in un solo luogo e il suo mimetismo con l’ambiente è perfetto», aggiunge.