Nel Vicentino

«Rubata la micia Agnese»: era la cura per un bimbo autistico

L’appello della mamma di un bambino di 4 anni: «Spero tanto che me la riportino perché aiutava mio figlio nelle relazioni»
Agnese: è il nome della gattina sparita da Agugliaro
Agnese: è il nome della gattina sparita da Agugliaro
Agnese: è il nome della gattina sparita da Agugliaro
Agnese: è il nome della gattina sparita da Agugliaro

Che fine ha fatto la mia gattina Agnese? È quello che si chiede mamma Arianna di Agugliaro (Vicenza) che a quella amica a quattro zampe tiene in modo particolare, non solo per un grande amore che prova nei confronti degli animali (ha anche tre cani e altri gatti) ma soprattutto perché è un elemento di contatto con la realtà per il figlioletto di casa affetto da una forma di autismo.

L'appello della mamma

«Il mio bambino ha 4 anni ed è autistico e da poco tempo aveva iniziato a creare un rapporto particolare con Agnese, gattina di un anno e mezzo – racconta mamma Arianna -. Nonostante abbiamo altri animali in casa, tra cani e gatti, con loro non era mai riuscito a creare alcun rapporto di empatia, ma con Agnese sì. La gattina, affetta di nanismo, è molto affettuosa e tranquilla, si lascia coccolare e accarezzare e probabilmente anche questo ha permesso di sviluppare un rapporto tra lei il mio bimbo. Il piccolo aveva iniziato da poco tempo ad avvicinarsi a lei, a toccarla e accarezzarla e proprio qualche giorno prima che sparisse aveva iniziato anche a darle qualche bacino. Un traguardo importante per lui: l'interazione, infatti, rappresenta uno dei problemi più grandi della sua patologia. Relazionarsi ad Agnese stava migliorando significativamente la sua capacità relazionale ed empatica, che in futuro si ripercuote anche con gli altri bambini e con gli altri adulti. Adesso che la gatta non c'è mio figlio continua a cercala e a chiedere dove sia».

La gattina Agnese manca dall'11 novembre

Il sospetto, per mamma Arianna, è che sia stata porta via volontariamente. La gattina, infatti, stava dormendo in camera sul letto, quando ad un certo punto il compagno di Arianna ha sentito uno strano rumore provenire dalla stanza. È subito andato a vedere e ha trovato la portafinestra che affaccia sul giardino aperta e la gatta non c'era più. «Agnese non è una gattina che si allontana da casa, al massimo fa un giretto in giardino e poi rientra, quindi è impossibile che sia andata via da sola – continua -. Il mio piccolo da quando manca Agnese è infastidito, più nervoso, si vede che gli manca. Per me è fondamentale trovarla perché ne va della salute e dei progressi del bimbo. L'ho cercata ovunque e ho chiesto ai vicini ma nessuno l'ha vista. Ho appeso volantini con la sua foto e il mio numero di telefono in tutto il paese e mi sono rivolta anche a due associazioni animaliste. Chi l'ha fatto si metta una mano sulla coscienza e me la restituisca. Anche in anonimo». Chi dovesse avere delle informazioni sulla gattina Agnese può chiamare il 351. 6002579.

 

Silvia Dal Maso