FARMACI

Serotonina: tutto ciò che c’è da sapere sull’ormone del buonumore

By Athesis Studio

Conosciuta come l’ormone della felicità, la serotonina è anche un neurotrasmettitore prodotto sia dal sistema nervoso centrale che in alcune cellule dell’apparato gastrointestinale e di quello cardiovascolare. Il suo compito principale è quello di regolare il tono dell’umore, insieme a una serie di funzioni biologiche come la sessualità, il sonno e l’appetito. Leggi l’articolo per saperne di più l’ormone del buon umore e conoscere i suoi effetti e, nel caso ne avessi bisogno, quale integratore di serotonina scegliere.

Quando e perché assumere serotonina 

Per la sua composizione ei suoi scopi la serotonina è alla base di farmaci e integratori per curare problemi di insonnia e di depressione lieve. Oltre all’umore la serotonina è importante per il benessere di tutto il corpo, prendendosi cura anche delle ossa, la temperatura corporea e la pressione sanguinea, oltre a diminuire l’aggressività e produrre sensazioni piacevoli. Presente anche nelle cellule dell’intestino è ottima per regolare la motilità e la secrezione intestinale.

Oltre a stimolare appetito ed eccitazione, non solo sessuale, la serotonina è ottima per mantenere e sviluppare le relazioni sociali, poiché il rilascio di serotonina induce euforia e un senso di soddisfazione. Inoltre, ha degli effetti inibitori anche sulla sensibilità del dolore.

Quali sono gli integratori di serotonina

È possibile integrare la serotonina naturalmente, anche con l’alimentazione: alcuni cibi infatti contengono il triptofano, un importante amminoacido che aiuta la sintesi della serotonina; il triptofano si trova nelle proteine (come le uova e la carne), e in alimenti come latte, salmone e cacao fino a un antidepressivo davvero potente, il cioccolato fondente, ricco di sostanze psicoattive!

L’assunzione del triptofano non è sempre facile, e dipende dalla presenza degli altri amminoacidi per l’assorbimento cerebrale; oltre all’alimentazione, perciò è possibile rivolgersi a integratori di altro tipo.

Sicuramente dell’attività fisica è un ottimo modo per aiutare la produzione di serotonina nel nostro corpo: è dimostrato che muoversi può anche liberare le endorfine (molecole del benessere) oltre all’importanza del prenderci cura di noi stessi che ci fa sentire attivi e soddisfatti. Tutto questo ancora di più se lo sport avviene al sole: l’esposizione ai raggi solari, in generale,  ha un effetto davvero benefico sul nostro umore, oltre ad essere piacevole e rilassante.

Tra gli altri integratori possiamo trovare lo zafferano e l’erba di San Giovanni (iperico), noti per le loro forti azioni antidepressive; l’iperico aiuta anche nell’aumento dei recettori della serotonina. La griffonia poi, ha un effetto calmante, oltre a fornire il 5-idrossitriptofano, precursore della serotonina, utile anche per favorire il rilassamento e il sonno. 

Infine, ricordiamo anche gli integratori di dopamina e serotonina che contribuiscono ad accrescere e stimolare la produzione della dopamina, altro neurotrasmettitore responsabile del buon umore ma anche del senso di motivazione e gratificazione

La serotonina è un alleato fantastico per il buon umore, ma bisogna stare attenti a non abusarne troppo: è bene assumere gli integratori serotonina in maniera cauta, almeno all’inizio, per controllare le reazioni del corpo, ed evitare possibili nausee o la sindrome serotoninergica. Chiedi sempre consiglio al tuo medico curante o al tuo farmacista di fiducia.