SPORT E NATURA

Giocare a golf tra i vigneti di Custoza

A cura di Publiadige
Giocare a golf tra i vigneti di Custoza

Non ha mai giocato a golf? Vuoi giocare in uno scenario da favola? Questo è il momento giusto. Il Golf club Verona apre le braccia per accogliere neofiti e amanti di questa meravigliosa disciplina. Lo fa con delle promozioni che possono rendere indimenticabile il 2021. Se sei un giocatore con meno di 40 anni potrai tesserarti con solo 1.500 euro e se giocatore decidesse di iscriversi al golf Verona per il primo anno pagherebbe solo 2.000 euro, senza dimenticare la grande opportunità del corso principianti con 5 lezioni a 150 euro. Il Golf club Verona si trova nel Comune di Sommacampagna, disteso tra le colline ad ovest di Verona nell'entroterra del Lago di Garda, in un paesaggio fantastico in grado di armonizzare alla perfezione golf e natura. Situato su di una collina, il golf club Verona si trova in una posizione strategica, ad una quindicina di chilometri dalla città e altrettanti dal Lago di Garda. Collocato tra i vigneti che incorniciano i colli di Custoza, in cui si trovano le vigne di un ottimo vino bianco, il campo da gioco, composto da 18 buche, è attorniato da un vegetazione verdeggiante. Le prime 9 buche attendono il golfista con tratti di gioco stretti e corti, combinati a bunker posizionati strategicamente. Le restanti 9 buche sono molto lunghe e più ampie delle prime. L'ottimo ristorante del circolo è degno di nota così come tutta l'atmosfera del club, elegante e curata. Il Golf Club di Verona è stato premiato con la bandiera verde "Impegnati nel verde", un riconoscimento ambientale della Federazione Italiana Golf riservato a quei circoli che s’impegnano per promuovere uno sviluppo ecosostenibile del golf. Le origini del Golf Club Verona vanno fatte risalire al 1960, anno in cui i due illuminati fondatori Alberto Farina e Harold Gent fondano la società immobiliare che accoglierà appena un anno dopo il primo ristretto gruppo di soci, tra cui Gianfranco Fedrigoni, Giacomo Galtarossa, Patrizio Tiberghien e Italo Cannella, a fondare il primo Circolo. Nel 1963 si inaugura un percorso a 9 buche sapientemente tracciato da John Harris, raddoppiato nel decennio successivo sull’onda del sempre maggiore interesse che l’iniziativa andava riscuotendo. Dal 1969 al 1971 Giulio Cavalsani contribuisce a ridisegnare il percorso originario. Negli ultimi anni il Circolo ha vissuto un’entusiasmante e profonda evoluzione, che ha portato a una nuova interpretazione delle strutture ricettive e del campo. Le matite di Baldovino Dassù e Alvise Rossi Fioravanti hanno contribuito alla rivisitazione del percorso che, pur rispettato nella marca originale, è stato reso più aggressivo. Oggi il Golf Club Verona fa parte dei Circoli più prestigiosi per il fascino del percorso, la club house, la sua storia e la cordiale puntualità degli addetti alle varie funzioni.