CHIUDI
CHIUDI

05.01.2020

«La vita è un circo e noi siamo i pagliacci»

Il carro mascherato di Castelnuovo del Garda FOTO PECORA
Il carro mascherato di Castelnuovo del Garda FOTO PECORA

La vita è un circo e noi siamo i pagliacci - quindici anni di carnevale»: è il titolo del nuovo carro allegorico realizzato dal Comitato Carneval de Castelnovo, sodalizio nato nel 2005. Il carro, il quinto creato dai volontari che con creatività e passione si dedicano a questa attività, sarà presentato in anteprima al pubblico domani in piazza della Libertà a Castelnuovo del Garda nell’ambito dell’iniziativa organizzata dal Comune oggi e domani per la festa dell’Epifania (che prevede banchetti, angoli musicali, gonfiabile per bambini e falò della Befana lunedì alle 17). Protagonista del carro mascherato un grande pagliaccio con i capelli verdi, la bocca spalancata in un sorriso e le braccia aperte a indicare simbolicamente che il comitato è pronto ad accogliere nuove leve pronte ad appassionarsi nel portare avanti questa tradizione. «Abbiamo costruito il carro con la collaborazione di persone nuove e quest’anno saremo in 56 a partecipare alle circa venticinque sfilate alle quali abbiamo aderito, organizzate nelle province di Verona, Mantova e Brescia», spiegano la presidente del comitato Laura Meneghelli e il coordinatore del carro Alessandro Deamoli. Il bozzetto del carro è stato disegnato da Giada Zanini, giovane studentessa all’Accademia di Belle Arti di Verona, e per trasformarlo in realtà ci sono voluti tre mesi di lavoro. Per il terzo anno il Comitato Carneval de Castelnovo ha potuto contare sulla collaborazione di nuovi aiutanti arrivati dalla riproposizione del progetto «Ca2OS», acronimo che mette insieme Castelnuovo e le frazioni di Cavalcaselle, Oliosi e Sandrà, nato una decina di anni fa da rappresentanti delle associazioni giovanili del territorio con lo scopo di creare aggregazione tgra i residenti. Domani da mezzogiorno alle 18 il carro rimarrà esposto in piazza, mentre i volontari del comitato distribuiranno trippe in brodo e pure asciutte. «Ringraziamo tutti coloro che a diverso titolo hanno collaborato alla creazione di questo carro, l’amministrazione comunale e in particolare il sindaco Giovanni Dal Cero e l’assessore alle manifestazioni e alle associazioni Thomas Righetti», concludono Meneghelli e Deamoli. •

K.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie