Torna la diretta quotidiana

Zaia: «Lockdown? Dipende dai parametri. Riaperta l'unità di crisi»

Riprendono le dirette quotidiane dal centro di Protezione civile

Saranno «i parametri» a decidere nuove restrizioni. «Si tratta di decisioni dettate da scelte sanitarie e non politiche». Lo dice il governatore veneto Luca Zaia al Corriere della Sera.

 

«Siamo di fronte a un nemico terribile - aggiunge - che ha condizionato i sistemi sanitari e l’economia del mondo intero. Davanti a una roba del genere, unica cosa che possiamo fare è condividere buone pratiche e cercare di attutire il colpo. Perché il colpo ci sarà».

 

«Faremo quello che serve - spiega - Quanto all’insonnia, è feconda: mi spremo le meningi e cerco di farmi venire idee. Ho persino un block notes sul comodino. La verità è che i miei orari sono già tornati in modalità lockdown. Riprenderò le riunioni quotidiane all’Unità di crisi. Praticamente, abiterò là».

 

Zaia fa «appello a tutti: noi dobbiamo dire la verità. Dire le cose come stanno senza doverci preoccupare di essere cecchinati dalle polemiche. I cittadini hanno bisogno di vedere una squadra, non può passare l’idea che il Covid sia colpa di qualcuno. Tutti i sistemi sanitari da noi ritenuti esemplari sono andati in crisi: Francia, Germania, Stati Uniti, Giappone...».

Suggerimenti