Aggiornamento sul coronavirus

Zaia in diretta: «Prorogo l'ordinanza, non siamo fuori pericolo»

Il video non può essere visualizzato in quanto non è stata accettata la cookie policy.
Zaia in diretta

Il presidente del Veneto Luca Zaia in diretta alle 12,30 dalla sede della Protezione civile a Marghera, aggiorna sulla situazione del coronavirus in Veneto.

 

«Siamo ancora area gialla. Ho una grande preoccupazione: non siamo usciti da questo casino. Il sistema sanitario e l'organizzazione ci permettono di essere ancora zona gialla. Ma bisogna assolutamente evitare assembramenti. Mettiamoci anche in questo fine settimana l'impegno per evitare assembramenti, nei centri storici, dove si fa lo struscio, il mare, il lago, la montagna, laddove c'è assembramento. Anche per rispetto ai malati e agli operatori.

La sanità oggi è condizionata dal Covid, l'ordinanza verrà reiterata e andrà avanti finché servirà. Magari con qualche aggiustamento, ad esempio per il prestito libri. Abbiamo 300 persone in terapia intensiva, ma abbiamo mille terapie intensive utili, garantite pronte in 36 ore. Abbiamo già pronta l'attrezzatura.

Verona, Vicenza, Venezia hanno ancora un trend crescente, vorrei fare in modo che a Natale si possano fare i pranzi di famiglia. Quindi mascherine, niente assembramenti, igienizzare le mani spesso.

Vedrete che il vaccino Covid sarà necessario, come passaporto sanitario, in futuro. Quando ci sarà il vaccino, lo vorranno in tanti subito e ci vorrà una organizzazione enorme. Stiamo preparando un piano.